Una delle cose più belle ed entusiasmanti di viaggiare in bici è osservare la varietà dei paesaggi che cambiano gradualmente, aspetto che invece un tipo di viaggio più veloce non permette di apprezzare.

Lo sapevi ad esempio che Milano è collegata con le Alpi svizzere e più precisamente con Sankt Moritz attraverso diverse piste ciclabili?

Se sei uno di quelli che ha sempre pensato a Milano solo come città del business, forse è arrivato il momento di rivalutarla anche come città per il cicloturismo!

 

In questo articolo ti daremo informazioni utili per l’itinerario da Sankt Moritz a Milano, che potrai trovare tra i viaggi in bici di Cyclando , il nuovo portale che raccoglie i migliori viaggi di turismo attivo realizzati da esperti tour operator del settore.

Ciclovia Sankt Moritz – Milano

 

Il punto di partenza dell’itinerario è Tirano, situato al confine tra Italia e Svizzera, una delle località più belle dell’arco alpino, che unisce paesaggi tipicamente montani, all’eleganza dei suoi negozi.

Gli edifici in stile Liberty ti accompagneranno alla scoperta del centro storico, nel quale potrai dedicarti anche alla degustazione di ottimi vini, prodotti da coltivazioni di viti locali.

Da Tirano si raggiungere l’elegante St. Moritz attraversando le Alpi con il trenino rosso del Bernina, patrimonio dell’UNESCO: un’esperienza unica al mondo.

St. Moritz non ha bisogno di grandi presentazioni, ma ciò che più stupisce è il percorso che attraversa l’Ospizio Bernina, per regalare scorci indimenticabili.

Da St. Moritz poi si rientra a Tirano per iniziare la traversata della Valtellina, passando per borghi antichi e meravigliose destinazioni turistiche montane come Sondrio.

Qui potrai fare il pieno di sapori tra la tradizione dei pizzoccheri e il tipico formaggio Bitto.

Da Morbegno al Lago di Como è un attimo: si raggiunge Colico che si trova nella parte nord del lago e in questo tratto potrai ammirare la variazione del paesaggio da montano a lacustre.

Inizia poi la discesa verso Milano, costeggiando il lago senza perdersi l’Abbazia di Piona e Lecco. Il fiume Adda diventerà il tuo compagno di viaggio, seguendolo potrai scoprire delle vere e proprie perle del territorio, tra centrali idroelettriche storiche e monasteri.

Da Trezzo potrai visitare Crespi d’Adda e poi Vaprio, per dirigerti infine verso l’ultima parte dell’itinerario: la ciclabile della Martesana.

In questa zona potrai immergerti nelle atmosfere agricole milanesi e costeggiare i navigli, fino all’ingresso in città.

Il percorso è prevalentemente pianeggiante e non presenta particolari livelli di difficoltà, cosa che lo rende adatto anche per i ciclisti meno esperti e per le famiglie!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.