Foto Giordano Cioli.
Una ciclostorica non è solo pedalare in sella ad una bicicletta d’epoca ma anche, e soprattutto, tradizione, ambiente, tipicità e riscoperta delle bellezze naturali, artistiche e architettoniche meno note di un territorio, come del resto è stata la “Francesco nei Sentieri”, che giunta alla sua quarta edizione ha visto ai nastri di partenza circa centoottanta ciclisti d’antan, che hanno preso d’assalto la città di Perugia, partendo proprio dai giardini del Frontone verso la centralissima e prestigiosa piazza dove ad attenderli c’erano gli sbandieratori medievali di Assisi in tutta la loro magnificenza di bandiere e tamburi.

Tre i percorsi, uno breve di 27 chilometri per i meno allenati, uno  medio panoramico di 54 chilometri e uno di 84 chilometri fino ad Assisi attraverso i monumenti più significativi della città di San Francesco.
Tutti e tre i percorsi hanno avuto una sosta in comune, lo splendido borgo di Civitella d’Arna dove i ciclostorici sono stati accolti dai contadini dell’800 con le loro rievocazioni, tra cui battitura del grano.

La battitura del grano

Tantissimi gli eventi collaterali, già dalla giornata sabato, come la visita guidata ai principali monumenti della città, poi ancora il percorso al museo archeologico, la cena dei ciclostorici al convento di Monte Ripido, insomma cicloturismo autentico alla scoperta di un territorio straordinario.
Ai nastri di partenza, in prima fila c’era anche l’assessore allo sport del comune di Perugia, Clara Pastorelli che  visibilmente emozionata ha pedalato con passione la ciclostorica della sua città.

L’assessore allo sport Clara Pastorelli

Il gruppo “casa Brocci” in grande spolvero

Francesco nei Sentieri, è stata una bella ciclostorica, un momento ricco di storia, di semplicità e di amicizia, e chi ha avuto la fortuna di parteciparvi non può non essersene innamorato, eh si  perchè anche il più distratto dei ciclisti non sarebbe potuto restare indifferente a certi paesaggi, a certi ristori e a tutto quello che ha saputo donare questa bellissima cicloturistica per biciclette d’epoca.

Arrivederci al 2020 per la quinta edizione de “La Francesco nei Sentieri”

Il Duca Cesare Galletti, patron della manifestazione

Rosita…l’Angelo de la “Francesco nei Sentieri”

 

Una risposta

  1. Avatar
    bit.ly

    You can definitely see your expertise within the work
    you write. The world hopes for even more passionate writers like you who are
    not afraid to mention how they believe. At all times go after your
    heart. http://bit.ly/2mevZRN

    Rispondi

Lascia un commento abit.ly Annulla la risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.