Date pista alle donne (e agli uomini) del ciclismo e… vi ricompenseranno con un bottino di tutto rispetto. Dove? Agli European Games di Minsk 2019. Quante medaglie? 9 medaglie di cui 8 conquistate sul velodromo Minsk Arena che portano l’Italia del ciclismo su pista al 4^ posto del medagliere vinto dall’Olanda. L’ultima giornata di gare sul velodromo di Minsk Arena e degli European Games di Minsk regala altre medaglie alla spedizione azzurra: l’argento di Marta Cavalli nell’inseguimento individuale ed il bronzo di Miriam Vece nei 500 Metri.

L’Italia del ciclismo conclude i Giochi Europei con 9 medaglie di cui 8 provenienti dalla pista conquistando il 4^ posto nel medagliere con: 1 oro, 5 argenti e 2 bronzi a cui si deve aggiungere l’oro di Davide Ballerini su strada (prova in linea).

Nel settore femminile l’Italia conquista un argento ed un bronzo di grande valore con Marta Cavalli e Miriam Vece. Peccato per la giovane coppia Balsamo-Paternoster che nel madison sfiora il podio per 8 punti ma per loro tanta esperienza in chiave futura.
Argento di Marta Cavalli nell’inseguimento individuale – Nell’Inseguimento individuale Donne, Marta Cavalli conquista un argento di spessore nella sfida contro la padrona di casa, Tatsiana Sharakova, già miglior tempo di qualifica (3’31″153) e oro poi al traguardo in 3’32″045. L’azzurra dopo aver firmato una qualifica davvero di spessore, seconda con il crono di 3’33″161, è scesa sull’anello biellorusso per la sfida finale determinata e consapevole delle proprie doti. Costante nella sua andatura ha conquistando un metallo di spessore in 3’73″489 che impreziosisce il bottino azzurro ed anche la sua personale visto l’oro vinto nel quartetto in questi Giochi Europei. Bronzo alla russa Tamara Dronova.

Brilla il bronzo di Miriam Vece nei 500 Metri – Salvoldi: “Siamo tutti felici per lei!” – Mirian Vece già in qualifica registra un buon 34.246 che vale un quarto tempo e l’accesso nella la finale a otto. In una batteria davvero agguerrita l’azzurra è protagonista di una performance che mette in luce il suo carattere e le sue doti conquistando il bronzo in 34.151, migliorandosi e raccogliendo oltre ad una medaglia anche una grande soddisfazione. Oro in 33.209 alla russa Daria Shmeleva, miglior tempo in qualifica (33.395) e argento all’ucraina Olena Starikova in 33.389. L’azzurra classe 1997, già oro europeo in questa specialità nel 2018, si riconferma raccogliendo anche motivazione in vista dei prossimi appuntamenti e nel percorso verso Tokyo2020: “Siamo tutti felici per lei” – commenta il CT Salvoldi con emozione.

Nel madison donne è la Gran Bretagna a conquistare il titolo con 44 p. davanti all’Olanda, argento in 40 p. e Russia, bronzo con 39 p. Brave le giovani azzurre Balsamo e Paternoster, protagoniste in questi giochi con l’oro nel quartetto ed il bronzo della Balsamo nell’Omnium, a mantenere la sfida accesa per il podio, nonostante la continua marcatura da parte delle avversarie, consapevoli della forza azzurra. La coppia Balsamo-Paternoster, nonostante non abbia avuto il tempo di allenarsi al meglio per affinare la sintonia, ha continuato a sprintare e attaccare senza mai risparmiarsi. Chiude al 4 posto con solo 8 punti di distacco dal podio.
Nel settore maschile, l’azzurro Liam Bertazzo elemento fondamentale del quartetto che ha conquistato l’argento a Minsk, è impegnato oggi nella disciplina olimpica dell’omnium. Nella corsa a punti, l’ultima del torneo dove tutto può succedere, Liam, anche se non ai vertici della generale prima del via, ha dato del filo da torcere agli avversari dimostrando grande forza, gambe, cuore e tanta determinazione. L’azzurro entra nella Top Ten, ottavo con 88 p. dopo aver segnato rispettivamente: 9^ scratch ; 13^ Tempo Race; 8^ Eliminazione ed un 5^ posto nella Corsa a punti. Il torneo è vinto dall’olandese Van Ship Jan Willem con 178 p, davanti allo svizzero Shir Therry (114 p.) argento e al polacco Staniszewski, bronzo in 126 p.

Nel Keirin uomini Francesco Ceci ed il giovane Davide Boscaro corrono ai ripescaggi del 1^ round, senza però superare il turno. Per Ceci vale un accumulo di punti in chiave olimpica, per Boscaro tanta esperienza.

MEDAGLIE AZZURRE A MINSK2019
Strada
ORO Davide Ballerini – Prova in linea Uomini Elite
PISTA
ORO – INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE – Martina Alzini, Elisa Balsamo, Marta Cavalli e Letizia Paternoster
ARGENTO – INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI – Liam Bertazzo, Francesco Lamon, Davide Plebani e Stefano Moro, CarloAlberto Giordani
ARGENTO – SCRATCH DONNE – Martina Fidanza
ARGENTO – INSEGUIMENTO INDIVIDUALE UOMINI – Davide Plebani
ARGENTO – KM UOMINI – Francesco Lamon
ARGENTO – INSEGUIMENTO INDIVIDUALE DONNE – Marta Cavalli
BRONZO – OMNIUM DONNE – Elisa Balsamo
BRONZO – 500 METRI DONNE – Miriam Vece

Link medagliere su pista QUI

Foto Archivio FCI (fonte Ufficiostampa FCI)

 

Guarda la Gallery sulla nostra pagina di FB QUI

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.