Gli italiani sono sempre più attenti all’ambiente che li circonda e fanno scelte ecosostenibili, ecco perché aumentano le piste ciclabili e c’è sempre un maggiore uso delle auto a noleggio. Ecco come cambia l’Italia.

 

Sono sempre più numerose le persone che decidono di non acquistare l’auto, questo non vuol dire non guidare, significa decidere di muoversi nelle zone limitrofe all’abitazione e al lavoro con la bicicletta e scegliere il noleggio quando è necessario percorrere distanze maggiori che non possono essere coperte con la bici. A dimostrazione di questo nuovo andamento c’è l’aumento delle piste ciclabili disponibili in città, si registra infatti un aumento del 9% dal 2015, dato non di poco conto. In Italia la città leader per la mobilità sostenibile è Reggio Emilia, ma sono sempre più numerose le realtà urbane che si stanno adeguando. Seguono Cremona, Mantova e Lodi. Gli italiani ovviamente apprezzano, infatti a Milano ci sono oltre 16.000 bici offerte con il servizio di bike sharing e 250.000 tessere vendute, segno che i milanesi apprezzano il servizio.

Anche la vendita delle bici mostra segni positivi, infatti secondo i dati pubblicati da ANCMA, Associazione Nazionale Ciclo, Motociclo e Accessori vi è un importante incremento della vendita di bici, tra cui quelle elettriche o meglio con pedalata assistita. Nel solo 2017 sono state vendute 148.000 e-bike. Una buona crescita vi è stata nello stesso anno anche per la vendita delle bici tradizionali, con un incremento del 5,1% rispetto al 2016. La crescita è continuata anche nel 2018 e i dati dei primi sei mesi sono positivi, segno che l’Italia cambia. I vantaggi della bici sono davvero tanti, si tratta infatti di una scelta eco-sostenibile, vivere la città è più semplice perché occupa poco spazio ed è facile da parcheggiare. Studi scientifici, inoltre dimostrano che pedalare fa bene alla salute. Consente di fare movimento, migliora la circolazione, tonifica i muscoli, una vera e propria palestra senza dover pagare l’abbonamento, infatti chi va a lavoro in bici riesce ad avere un peso ottimale, a differenza di chi, invece, si reca in ufficio con l’auto che è spesso sovrappeso. Pedalare è inoltre rilassante, permette di scaricare le tensioni accumulate e utilizzando le piste ciclabili è anche sicuro.

Di pari passo cresce anche l’accesso alle auto a noleggio, in questo caso i dati sono di Aniasa (Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici) che sottolinea come oggi il noleggio auto riguardi circa 40.000 italiani. A scegliere l’autonoleggio economico sono soprattutto gli automobilisti che ogni anno percorrono pochi km, anche se magari concentrati in pochi periodi ad esempio durante le vacanze estive. In media la percorrenza è dai 10.000 ai 25.000 km annui. Perché questa scelta? Molto semplice, un veicolo ha un costo iniziale piuttosto elevato, a cui si aggiunge che in pochi mesi il suo valore diminuisce molto e l’obsolescenza tecnica costituisce una perdita considerevole proprio per chi usa poco le auto, magari perché preferisce muoversi in bici. Un’alternativa a questa che può essere considerata una vera e propria perdita economica è, appunto, il noleggio auto che permette di avere un veicolo perfettamente funzionante e assicurato ogni volta che serve. Il tutto con la possibilità di usufruire di pacchetti convenienti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.