La Milano Tortona ricorda Tarcisio Persegona nella sua edizione da #100Coppi inserita nel calendario ricchissimo degli eventi del Centenario di Fausto Coppi. Come giusto che sia. Come avrebbe voluto Tarcisio, grande appassionato del ciclismo di ieri e di oggi, profondamente legato ai colori biancocelesti vestiti dal suo mito Campionissimo…

Questa la nota diramata dal presidente dell’ .S.D. Veloce Club Tortonese 1887 Serse Coppi,  Giovanni Ferrari Cuniolo che presenta la 73ma edizione della classica Milano-Tortona di domenica 12 maggio 2019,  Gran Premio Tre Colli – 1° Memorial Tarcisio Persegona.

Scrive Cuniolo: L’edizione di quest’anno riveste una particolare importanza perché viene disputata nel centenario della nascita del Campionissimo Fausto Coppi che con il mio bisnonno Giovanni Cuniolo e con la nostra Società ha sempre avuto un forte lagame tanto che, proprio in sua presenza, si è tenuto un evento in cui venne aggiunto il nome del fratello Serse a quello della nostra società. Questa è un’edizione molto emozionante per me perché non ci sono più tre persone che sono state importanti nella mia vita e per la nostra società: mio papà Gian Piero, punto di riferimento per me non solo nella vita privata ma anche in quella sportiva che, grazie ai suoi consigli, mi ha sempre guidato al meglio in questa mia Presidenza;  l’amico Tarcisio Persegona, persona straordinaria con cui ho condiviso molte storie e racconti del nostro ciclismo,  in questi anni sempre vicino al Veloce Club Tortonese 1887 Serse Coppi e ha consentito di far tornare la gara ciclistica Milano-Tortona ad essere una delle corse più importanti del panorama nazionale; l’amico Giuseppe Silla, persona molto importante e sempre vicina alla nostra società che era sempre presente e disponibile  in ogni nostra manifestazione.

Per quanto riguarda il percorso della 73° Milano – Tortona Gran Premio Tre Colli – 1° Memorial Tarcisio Persegona, abbiamo deciso di confermare il percorso della passata edizione in quanto ha reso molto interessante e attrattiva la gara con l’arrivo di un numero importante di corridori al traguardo, valorizzando e coinvolgendo il territorio tortonese e i paesi limitrofi in segno di ringraziamento per l’importante sostegno che forniscono ormai da diversi anni. 

Ci saranno, quindi, quattro giri pianeggianti con partenza da Tortona e passaggio nei paesi di Viguzzolo, Pontecurone per poi tornare a Tortonaal termine di questi giri, inizieranno le prime asperità di giornata con la salita di Strada Paghisano e Montanina per poi rientrare a Tortona; indi, si ripeterà la salita di Strada Paghisano, la Montanina e poi si andranno a percorrere le strade di Fausto e Serse Coppi con l’importante asperità della Boffalora a Castellania, la discesa verso Carezzano, il passaggio da Villalvernia, da Villaromagnano, la salita di Fonti per poi proseguire ad affrontare l’asperità più impegnativa della giornata ovvero il Muro di San Ruffino punto decisivo in cui sicuramente potrà essere decisa la gara come nelle ultime edizioni.

Un immenso grazie va a tutti gli sponsor che, nonostante le grandissime difficoltà economiche, hanno creduto ancora nel nostro evento, a tutti i Comuni che sono stati coinvolti e hanno fornito un aiuto importante per l’edizione di quest’anno, alle associazioni e alle persone che insieme al consiglio direttivo e al socio onorario Luigino Corollo hanno aiutato e collaborato con la Società a far sì che questo prestigioso evento potesse essere disputato anche quest’anno. Infine, in questo anno così importante, ci tengo a dedicare la gara al Campionissimo Fausto Coppi, a mio papà Gian Piero, a Tarcisio Persegona e a Giuseppe Silla che sono sicuro che da lassù ci guardano e ci sono sempre vicini.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.