Venerdì 5 aprile 2019 la direttrice del Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio, Carola Gentilini, con il direttore del gemellato Museo Alessandria Città delle Biciclette e con il responsabile del progetto marketing ‘bike’ del Touring Club, Jacopo Zurlo, hanno tenuto una lezione sulla “nuova economy del turismo in bicicletta” invitati dal professor Luciano Maffi al suo corso di Storia del Turismo attivato per la laurea in esperto linguistico e management.

Il corso del prof. Luciano Maffi per il turismo, è stato attivato nella Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere dell’Università Cattolica del sacro cuore di Milano.  Scopo del corso di storia del turismo è quello di aumentare le competenze degli studenti nell’analisi dei fenomeni turistici sul lungo periodo attraverso le metodologie didattiche più innovative. Il corso prevede infatti degli approfondimenti sui sistemi turistici e sulle tipologie di turismo.

La lezione ha riguardato proprio il Turismo in bicicletta fra cultura e storia del territorio come opportunità economica e ha visto un excursus storico sociale ed economico dalla fine dell’Ottocento sono ad oggi ed è partita dal commento dei dati positivi sul trend di sviluppo approfondendo e commentando una notizia comunicata dal quotidiano finanziario Il Sole 24 Ore sul ‘Boom del cicloturismo, +41% in cinque anni’. L’articolo, a firma di Nicoletta Cottone ha fatto il punto numerico di questa bella notizia e ci dice che il primo rapporto “Cicloturismo e cicloturisti in Italia” realizzato da Isnart-Unioncamere e Legambiente documenta decisamente questo trend positivo: le presenze cicloturistiche rilevate nel 2018, nelle strutture ricettive e nelle abitazioni private, ammontano a 77,6 milioni, l’8,4% dell’intero movimento turistico in Italia, oltre 6 milioni di persone. I cicloturisti sono aumentati del 41% in cinque anni, dal 2013 al 2018.

Il turismo in bici oggi genera un valore economico pari a 7,6 miliardi di euro all’anno. Una cifra che porta a quasi 12 miliardi di euro il valore attuale del PIB (Prodotto interno bici), che è il giro d’affari generato dagli spostamenti su due ruote in Italia, calcolando la produzione di bici e accessori, delle ciclo-vacanze e dell’insieme delle esternalità positive generate dai cittadini in bicicletta. Gli effetti benefici dei viaggi in bici, sono anche minor inquinamento e minore incidenza delle malattie legate alla sedentarietà.

Di bike economy e di bike ecology hanno dibattuto i direttori dei Musei parlando anche di una vera e propria bike history … che coinvolge direttamente anche il Touring orientato fra l’altro da diversi anni anche nella direzione … ecologica. La presenza del Touring accanto al Ghisallo e ad AcdB non è affatto casuale: i due musei – pionieri nella proposizione di una rete museale a due ruote – viaggiano infatti in tandem con progetti di comunicazione, mettendo in pratica sinergie anche istituzionali come quella con Il Touring Club Italiano e quella del circuito Abbonamento Musei in Lombardia e Abbonamento Musei in Piemonte, rispettivamente promossi dalle due regioni. Viaggiano portandosi in dote paesaggi, sfondi sociali ed economici diversi ma con due obiettivi comuni: quello del recupero della cultura e della storia legata alla bicicletta e alla sua passione ed il turismo culturale che è di promozione del territorio, divenendo anche energia positiva e innovativa con un futuro turistico e turistico economico tutto da disegnare e attuare.

I musei del ciclismo, come il nostro ACdB, lanciano ponti tra l’entusiasmo pionieristico per la bicicletta di fine Ottocento e un presente – ha detto fra l’altro Roberto Livraghi direttore di palazzo Monferrato ad Alessandria –  e sono ponti in cui le due ruote, strumento di libertà personale, stanno diventando sempre più un filone consistente di sviluppo turistico. Un segmento in cui sono presenti grandi margini di crescita, ma che richiede un approccio professionale e organizzato.

Credito foto: Guido Rubino per Vigorelli Ghisallo Museo del Ghisallo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.