Welcome Tricolori. Anche in versione Press. Tutti benvenuti al Ghisallo: i giornalisti ciclisti e gli amici coinvolti da un ricco programma collaterale che fa di questo sabato 16 e domenica 17 un week magico. A Magreglio.

Ecco il programma e qualche news dei Campionati Italiani Giornalisti Ciclisti, prova in linea che scattano domenica ma aprono il loro quartier tricolore già sabato 16 per la 69ma edizione dell’AGCI, per l’organizzazione del Velo Club Eupilio, con 6 maglie verde bianco rosso in palio da conquistare, scalando il Passo del Ghisallo (prova in linea di 38 km da Magreglio a Magreglio, ritrovo ore 7,30 in via Bartali, partenza ore 9,30, premiazioni a seguire ) e un programma collaterale culturale di tutto rispetto.

MIGUEL SORO TI-REX LA VOLATA – Nell’area Velodromo all’interno del Museo del Ghisallo, sabato 16 giugno 2018, alle 17.30 il pittore ciclista spagnolo Miguel Soro, molto noto per le sue opere mista pittura e collage, inaugura la sua mostra Un velodromo di emozioni by Ti-Rex, esponendo per la prima volta qui le sue opere e per il vernissage realizzerà un quadro live che donerà poi al Museo. Questo evento si realizza grazie all’esposizione di 5 Ti-Rex Bikes, modelli totalmente artigianali e made in Italy, di un nuovo brand milanese, speciali sentinelle della mostra di pittura e disponibili per i bike test fino a tutto il mese di luglio.

GLI ITALIANI AL TOUR DE FRANCE E NON SOLO – Alle 18,30, invece, nella sala cinema del Museo, un incontro moderato da Gianfranco Josti vede la partecipazione dello scrittore Giacomo Pellizzari autore per Utet de Gli Italiani al Tour de France, con la fotografa Martina Folcozambelli e il pittore Miguel Soro, in un talk di colori e di parole del ciclismo.

UN OMAGGIO A GINO BARTALI – L’incontro nella sala cinema del Museo del Ghisallo si chiuderà con un omaggio a Bartali grazie alla proiezione in anteprima assoluta del documentario per la Grande Storia di Rai3, curato dal regista Fabio Toncelli che andrà in onda il 22 giugno alle 21,20. L’omaggio a Gino Bartali il Giusto si apre con un contributo dello scrittore Alberto Toscano, autore di Un vélo contre la barbarie nazie. L’incredibile destino del campione Gino Bartali (pubblicato da Armand Colin, in Francia).

MOSERISSIME COSE AL GHISALLO E POI A NEW YORK – Sabato 16 al Ghisallo torna a casa anche uno dei pezzi più importanti del Museo del Ghisallo di Magreglio. Si tratta della bici del record dell’ora di Moser – Messico 1984 / prestata dalla famiglia Sorbini al Museo di Magni. Per festeggiare questo ritorno – la Moserissima da diversi mesi era in giro per festeggiamenti vari – domenica 17 giugno, aspettando i Giornalisti Ciclisti sul Passo Ghisallo, per i visitatori del museo sarà proiettato tutto il giorno il film doc Moser. Scacco al tempo, che ritrae il campione e l’uomo diventato icona del ciclismo, film che è stato recentemente protagonista al 66° Trento Film Festival nel film di Nello Correale, prodotto da FilmWork e Tipota Movie Company in collaborazione con Trentino Film Commission. Questo film sta per sbarcare negli Stati Uniti con il titolo Moser. Dare to win la cui premiere è fissata a New York sabato 23 giugno nell’ambito del Bicycle Film Festival.

UN VIAGGIO IN TRICOLORE COL TOURING CLUB – Fra i prestigiosi patrocini, oltre a quello logico della Federazione Ciclistica Italiana molto legata al Museo del Ghisallo, l’edizione 2018 del Tricolore Giornalisti Ciclisti vede il patrocinio del Touring Club Italiano…, che alla sua costituzione si chiamava Touring Club Ciclistico Italiano, e ha dunque la bicicletta nel suo DNA – afferma Franco Iseppi, Presidente del TCI. – L’Associazione fu fondata, infatti, nel 1894 grazie a un gruppo di velocipedisti desiderosi di far scoprire l’Italia agli italiani. Da allora, il Touring Club Italiano continua a viaggiare e a far viaggiare, in Italia e all’estero, grazie a itinerari, guide, libri, app, iniziative sul territorio e sul web, proponendo un turismo consapevole, slow, sostenibile, attento alle diversità e alla valorizzazione del patrimonio e contribuendo da oltre un secolo allo sviluppo del proprio Paese. Il patrocinio e la promozione di questa manifestazione dedicata a chi, come noi, racconta un modo intelligente e sostenibile di scoprire il territorio,  si inserisce coerentemente in questo obiettivo.

CYCLINGHISALLO DÀ ANCHE I NUMERI – Un po’ di numeri. Campionati italiani strada disputati 68. Campionati italiani disputati tutte le specialità 171. Maglie tricolori strada assegnate 228. Maglie tricolori tutte le specialità assegnate 611. Quest’anno ricorre anche il 40° anniversario della fondazione dell’AGCI.  Il Museo nel 2018 ha segnato il record di visitatori: c’è stato un incremento rispetto al 2017 che già aveva fatto segnare oltre 13000 visitatori (di cui 8000 esteri). Siamo quasi a quota 20mila. Curiosità: gli stranieri frequentano il museo durante la settimana (anche perché si presume siano in vacanza) gli italiani solo nel week. Le giornate record di visitatori coincidono con il giorno del Giro di Lombardia (che il prossimo anno – 2019 – cadrà a ridosso del 70mo anniversario del Santuario) e con la Vigorelli Ghisallo. Tuttavia il primato quest’anno spetta (ma siamo all’inizio) al Nibali Day di Marzo con oltre 400 persone.

RASSEGNE TEMPORANEE – Dopo il successo della Mostra Alessandria Città delle Biciclette allestita in un nuovo spazio espositivo e giunta in trasferta dal capoluogo piemontese, grande affluenza sta registrando Tutti i Colori della vittoria, la rassegna che ripercorre la carriera olimpica di Paolo Bettini.

UN CAFFE’ CON GLI AMICI DEL GHISALLO – Il Campionato Tricolore per giornalisti  è realizzato grazie al sostegno degli Sponsor ufficiali del Museo: Alcar Italia, Valsecchi Armamenti Ferroviari e Gruppo Cimbali, di cui fanno parte il MUMAC – Museo della macchina per caffè e, tra i brand, Faema, che a cavallo tra gli anni ’60 e ’70  ha legato il suo nome al mondo del ciclismo intraprendendo una delle prime sponsorizzazioni sportive e dando origine a un binomio leggendario rimasto impresso nella memoria di più di una generazione grazie ai successi e alle gesta di campioni del calibro di Eddie Merckx, Vittorio Adorni e Hendrick Van Looy. Faema, per l’occasione, sarà presente con Faema Bee, Ape Car allestita con una Faema E71 per offrire il caffè a tutti i partecipanti e spettatori. E con il contributo di Ti-Rex Bike e di Berlucchi. Enervit è l’energia ufficiale.

Foto @MDidier

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.