#Giro101 – Buongiorno dal Giro Whatsapp che frequenta anche la sala stampa di Alessandria Città d biciclette – a proposito domani, domenica 13 maggio al Museo di Palazzo del Monferrato arriva il grande Rik Guasco, illustratore di bici, di uomini, di emozioni che si presta ad una visita guidata della sua mostra Veni vidi bici. Imperdibile!

Imperdibile come il whatsapp del Magro – Riccardo Magrini – dall’ammiraglia del Bianchi Caffè di Milano per Eurosport – che ci suona la musica del Perfect Day dell’irlandese Sam Bennet che ha battuto il favorito olimpionico Elia Viviani sul traguardo di Praia a Mare. Il trenino del profeta Elia (Viviani) non ha funzionato. Ecco in sintesi cosa è successo nella settima frazione:

RISULTATO FINALE
1 – Sam Bennett (Bora – Hansgrohe) – 159 km in 3h45’27”, media 42,315 km/h
2 – Elia Viviani (Quick-Step Floors) s.t.
3 – Niccolò Bonifazio (Bahrain – Merida) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Simon Yates (Mitchelton – Scott)
2 – Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 16″
3 – Esteban Chaves (Mitchelton – Scott) a 26″

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Simon Yates (Mitchelton – Scott)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Elia Viviani (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Esteban Chaves (Mitchelton – Scott)

Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Richard Carapaz (Movistar Team)

Ciclamino e rosa, azzurra e bianca
,  sono i colori faro di questo Giro. Oggi secondo arrivo in salita del #Giro101. Una tappa da studiare bene sul bus della squadra prima di andare al foglio firma, noi abbiamo raggiunto Vittorio Algeri, ds della Mitchleton Scott, quella del roseo Simon Yates che ci ha raccontato il loro punto di vista odierno prima del pronti-via. Eccolo:

Sarà una Tappa molto lunga, quella che raggiunge Montevergine di Mercogliano che dopo Agropoli ci porta lungo la Costa Tirrenica fino a Salerno. Iniziano lì gli ultimi 55 km sempre in salita (più o meno marcata) che portano alla periferia di Avellino. Ultimi km: di questo secondo arrivo in salita: pendenza media attorno al 6%. La strada si snoda su 18 ampi tornanti. Poco dopo l’ultimo km si passa sotto la funicolare e ai 600 m si supera l’ultimo tornante. Rettilineo d’arrivo di 150 m al 5%. Insomma, oggi se ne possono vedere delle belle dopo la tappa soporifera di ieri ci si aspetta qualche scossone.

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.