#Giro101 – Tre storiche maglie rosa dalla Collezione del Ghisallo  – sono quelle di Defilippis 1957, Tonkov 1996, Casagrande 2000 – nella rassegna di Mondovì intitolata La Granda in rosa: una mostra per celebrare il Giro d’Italia. L’inaugurazione è prevista per sabato 19 maggio, alle ore 17.

Si chiamano Pavel Tonkov, Francesco Moser, Marco Pantani, Vincenzo Nibali, alcuni dei grandi campioni entrati nell’Olimpo del ciclismo anche grazie agli indimenticabili traguardi della provincia di Cuneo. Una terra che, oggi, si prepara ad accogliere il ritorno del Giro d’Italia e che intende celebrarlo pure per la sua gloriosa storia sportiva.

Per questo, l’associazione culturale Piero Dardanello, attiva nella promozione dello sport e del giornalismo fin dalla sua fondazione, è pronta per aprire le porte dell’attesa mostra La Granda in rosa, che verrà inaugurata sabato 19
maggio, alle ore 17, nella cornice dell’Antico Palazzo di Città, a Mondovì.

Un’esposizione di immagini sul Giro – visitabile, con ingresso gratuito, dal 19 al 26 maggio, dalle ore 16 alle ore 19 – che è stata resa possibile grazie alla collaborazione con Rcs Sport, ente organizzatore della corsa rosa, e grazie al Museo Ghisallo che ha messo a disposizione tre maglie rosa dalla collezione più grande del mondo di maglie rosa, quella che si trova stabilmente a Magreglio, progetto in collaborazione con La Gazzetta dello Sport.

La Granda in rosa è un’esposizione che beneficia dal prezioso sostegno della Banca Alpi Marittime e che profuma di rosa dunque grazie a tre storiche maglie rosa del Giro d’Italia, transitate negli anni sul territorio del Cuneese, custodite solitamente nel Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio (Como) e sono quelle di Defilippis 1957, Tonkov 1996, Casagrande 2000.

La rassegna propone anche alcuni interessanti cimeli forniti dall’associazione Gira&Tuira e dal club di prodotto Cuneo Bike Experience, nato all’interno del consorzio turistico Conitours di Cuneo. In occasione dell’inaugurazione di sabato 19 maggio, l’associazione Dardanello annuncerà anche i vincitori della prima edizione del premio Dardanello Giovani, dal titolo Il mio Giro. Il concorso giornalistico, realizzato al suo debutto grazie al supporto della Fondazione Crc, prevede poi una doppia premiazione: il 24 maggio a Prato Nevoso, in occasione dell’arrivo della diciottesima tappa del Giro d’Italia numero 101, ed il 28 maggio al Circolo sociale di Lettura di Mondovì, durante la cerimonia di consegna del quindicesimo premio giornalistico Piero Dardanello.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.