#Giro101 – Vedere Chris Froome vincere d’orgoglio – frullando come dice bene Riccardo Magrini su Eurosport – la tappa più dura del Giro con la salita più dura d’Europa è una delizia per chi ama il ciclismo e lo sport in generale. Un Paradiso che non può attendere…

È il rispetto per il Giro d’Italia.  È l’emozione di essere protagonisti nella Corsa Rosa che ha in Simon Yates un nuovo grande interprete. I due campioni britannici – Simon e Chris – parlano la stessa lingua oltre a quella del Grande Ciclismo. Ma lui, Chris, vincitore di 4 edizioni del Tour de France, QUATTRO EDIZIONI, quando si toglie il sassolino dello Zoncolan, dopo l’arrivo prima delle premiazioni, e sfoggia un italiano quasi perfetto al microfono di Stefano Rizzato… ti fa capire bene come questa Italia, così dura, lo abbia fatto innamorare fino quasi ad impazzire, a modo suo, sempre mantenendo la sua tipica calma di gioia – sembra quasi una contraddizione –  che sa dimostrare per aver vinto la tappa dei centomila sullo Zoncolan: una salita così famosa, come puntualizza il dominatore di tanti Tour.

 Dunque, oggi, la tappa è andata cosìIl corridore britannico Chris Froome (Team Sky) ha vinto la quattordicesima tappa del centunesimo Giro d’Italia, San Vito al Tagliamento-Monte Zoncolan di 186 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente la Maglia Rosa Simon Yates (Mitchelton – Scott) e Domenico Pozzovivo (Bahrain – Merida) giunto a 23″, ora terzo nella generale. Quarto Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) a 25″ mentre Tom Dumoulin (Team Sunweb) paga 37″ e Thibaut Pinot (Groupama – FDJ) 42″.  Simon Yates ancora in Maglia Rosa di leader della classifica generale.

RISULTATO FINALE
1 – Chris Froome (Team Sky) – 186 km in 5h25’31”, media 34,238 km/h
2 – Simon Yates (Mitchelton – Scott) a 6″
3 – Domenico Pozzovivo (Bahrain – Merida) a 23″

CLASSIFICA GENERALE
1 – Simon Yates (Mitchelton – Scott)
2 – Tom Dumoulin (Team Sunweb) at 1’24”
3 – Domenico Pozzovivo (Bahrain – Merida) at 1’37”

Il vincitore di tappa Chris Froome, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: È davvero una sensazione speciale vincere in cima a questa salita. Questa è una montagna monumento. Ho fatto la ricognizione e credevo che ai 4 km dal traguardo fosse il posto giusto per attaccare. Sul traguardo ho visto che Simon Yates era proprio dietro di me. È un sollievo vincere qui.

La Maglia Rosa Simon Yates ha detto invece: Ho provato a vincere la tappa. Ho dato tutto per provare a riprendere Chris [Froome] ma non ne avevo abbastanza gamba per raggiungerlo. Per quanto riguarda la lotta per la Maglia Rosa è un ottimo risultato questo secondo posto.

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Simon Yates (Mitchelton – Scott)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Elia Viviani (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Simon Yates (Mitchelton – Scott)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team)

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.