Vincenzo Nibali al via della Granfondo degli squali. Il cciclismo unito per Haiti e Marcello Bergamo. Ecco il Campionato Nazionale ACSI granfondo-mediofondo. Domenica 13 maggio Granfondo degli Squali a Cattolica (RN), Granfondo Marcello Bergamo a Borgomanero (NO) e Granfondo Haiti a Cividale del Friuli (UD)

Il Campionato Nazionale ACSI granfondo-mediofondo ha da poco visto sfilare i cinquemila partecipanti della ventiduesima edizione della Granfondo Via del Sale di Cervia, ed ora pensa al weekend del 13 maggio, quando si disputeranno ben tre manifestazioni di notevole interesse agonistico e culturale: Granfondo degli Squali a Cattolica (RN), Granfondo Marcello Bergamo a Borgomanero (NO) e Granfondo Haiti a Cividale del Friuli (UD).

La prima sbranerà l’asfalto, anche perché a farne parte vi sarà proprio uno squalo, questa volta dello Stretto, come Vincenzo Nibali, a pedalare lungo il percorso assieme ai propri fan. Una special edition che vedrà collaborare l’ente di promozione sportiva con il Velo Club Cattolica ed il CicloTeam 2001 in collaborazione con il Team Nibali.

Il numero di eventi tra Cattolica e Gabicce Mare non si conta, sino ad arrivare allo start della Granfondo lungo i percorsi  corto di 80 km (dislivello di 1.232 metri) e lungo di 136 km (dislivello di 2.183 metri), con circa 3000 partecipanti attesi ai nastri di partenza, molti di essi provenienti anche dall’estero. Partenza dall’Acquario di Cattolica ed arrivo a Gabicce Monte con vista sulla riviera, offrendo anche le prelibatezze del territorio come “invito” a far parte della pedalata.

Dai papabili 3000 concorrenti della Granfondo degli Squali alla cavalcata dei 2000 della Granfondo Marcello Bergamo – Città di Borgomanero, un’edizione rinnovata rispetto al passato, con Borgomanero ad ospitare una sfida alle pendici del Monte Rosa. La scelta sarà doppia, con gli amatori a disporre di un tracciato di 110 km e 1772 metri di dislivello ed uno di 125 km e 2374 metri di dislivello, costeggiando il Lago d’Orta e dirigendosi verso il Lago Maggiore, tra scorci unici e strade panoramiche.

L’assembramento di ciclisti verrà completato dai circa 1000 attesi alla 26ª Corsa per Haiti nelle valli del Torre e Natisone partendo da Cividale del Friuli, con tre percorsi ad animare la contesa: granfondo (141 km), mediofondo (82 km) e la consueta variante cicloturistica di 77 km. La manifestazione si sviluppa nell’ambito di Corse per Haiti, dando il via a progetti di ristrutturazione da destinarsi all’ accoglienza di ragazzi haitiani adottati in Italia e che ritornano ad Haiti per brevi periodi, soprattutto le bambine di strada che, durante il periodo di chiusura scuole, non abbiano un posto in cui andare e rischiano dunque seriamente di esser preda della malavita.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.