Il ciclismo è musica da raccontare. Anche attraverso una, cento canzoni. E pedala, conquista. Appassiona. Non importa il genere. Che tu sia uno sprinter. Un passista, uno scalatore. Il ritmo lo fa sempre lei: la bicicletta. E lui (o lei) che pedala e spinge sul manubrio.

Il ciclismo è musica e il tuo di sicuro sarà rock se una sera ti troverai con “il Magro” Riccardo Magrini, ex campione di ciclismo (professionista naturalmente), ex direttore sportivo di team di primissimo livello (ha diretto anche Marco Pantani), che arriva domenica 14 gennaio 2018 (dalle ore 20 in poi) in un locale giovane-gestito da giovani che ha confezionato un menù tipico e molto speciale per ascoltare racconti, aneddoti e storie che pedalano.

Se una sera ti troverai al posto giusto e al momento giusto – LoStecco birreria di Salice Terme, in provincia di Pavia – con tanti amici e appassionati di ciclismo che hanno l’occasione di partecipare ad un evento un po’ sui generis , stai sicuro che non sarà sempre la solita solfa, come ti dice lui, Magrini, la voce tecnica (che fa spesso coppia affiatata con Salvo Aiello), di Eurosport. Per raccontare il grande ciclismo.

Lui che sa scherzare come si deve ed è normale che con il Magro non può essere mai la solita solfa, fra frullate (birre!) e incitamenti (aiò e mirto compresi).

Se una sera ti troverai dalle parti giuste, potrai partecipare anche tu dunque al concerto del grande ciclismo da raccontare e cantare. Le parti sono quelle di Salice Terme, piccolo centro termale e turistico (un po’ decaduto ma in ripresa e pieno di giovani) dell’Oltrepo’ Pavese, a meno di un’ora da Milano, un paesino dove sopravvivono alcuni locali che fanno musica e si tira tardi come ai vecchi tempi, un po’ controtendenza rispetto a tutto il resto.

Dice Mattia Barberis che gestisce LoStecco e ha voluto organizzare questa serata con Magrini Rock Star del Ciclismo: In realtà i veri appassionati di due ruote sono mio papà è mio fratello Tommaso, perché sono loro che prendono la bici e via sulle nostre colline, perfette per pedalare e godere di un paesaggio unico. Io sono appassionato di rally che da queste parti è un po’ un’istituzione ma sono convinto che nel nostro locale ci sia spazio per tutte le passioni, per giovani e non, sono un sostenitore dell’entusiasmo. Proprio quello che mette Riccardo Magrini quando ti racconta una tappa del Giro o del Tour. E posso dire che il nostro locale Lostecco nasce con questo stesso entusiasmo, come nuovo format di birreria, una birreria moderna anche nell’estetica (l’arredamento) ma comunque molto accogliente e famigliare. E ci teniamo anche a definirci totalmente made in Italy per quanto riguarda le materie prime, di alta qualità, ma proposte in piatti semplici, nello stesso tenpo sfiziosi e gustosi: un po’ come il ciclismo. È uno sport semplice ma la bicicletta e l’uomo lo rendono speciale, emozionante!

Per noi è fondamentale mangiare e bere bene e proporre un locale per tutti, per le famiglie, per i bimbi e per i più grandi dove si può anche divertirsi nel dopo cena con musica, intrattenimento, sport.

Le premesse ci sono tutte. E mai come domenica 14 a Salice Terme la serata aprirà con questa frase storica di Riccardo Magrini che dice: Siamo un po’ tutti abusivi, infatti quando sono arrivato di là , mi hanno rimandato indietro.

Forse ancora qualcuno non sa che quest’estate Riccardo Magrini se l’è vista brutta con le bizze del suo cuore e ci ha dato un’altra lezione di vita. Di forza. Praticamente in diretta dagli studi televisivi. Si è rimesso in pista in poco tempo, con tanto impegno ed è già tornato a farci divertire.

Per dirla come piace a lui grande appassionato di ippica e di cavalli: è già da un pezzo sul sulky e ha girato la frusta. Capisci bene da tutte queste premesse che una serata così diventa imperdibile.

La scaletta è musica e aneddoti di ciclismo. E sarà arricchita dalla prestazione di due musicisti che si dichiarano non professionisti ma sanno la loro e sono Massimo Boglia alla chitarra acustica e Mauro Morgano, voce. A proposito, per chi non lo ricordasse: Massimo Boglia, di solito, è quello che pedala su Bikechannel di Sky 214) e proprio con Magrini ha condiviso alcuni programmi di successo (La sfida) ma lì duettavano con le bici non con microfono e chitarra.

Mauro Morgano è una voce che ci stupirà, resta da capire se lo faranno anche pedalare. Prima o poi. Quei due anzi tre, hanno una scaletta di brani, con una propensione per il rock, ma anche country e blues, una scaletta che spazia da Chuck Berry e la stupenda Johnny B Good, a Strange World dei KE, ai pezzi classici di Neil Young, al ritmo (da salita?) di Stand by me (Ben e King).

Boglia, Morgano e … Magrini. Che band! Certo, perché l’incursione di Riccardo Magrini versione cantante sarà la specialità proposta da LoStecco per questa serata che non sarà mai uguale alle altre. Magrini lo vedremo nell’interpretazione di alcuni pezzi evergreen di musica italiana come Bartali di Paolo Conte (i classici non possono mancare), come Luci a San Siro di Roberto Vecchioni come Storia d’Amore.

Non mancheranno le sorprese anche fra il pubblico. E così la sinfonia che pedala sarà davvero rock. Hai prenotato una birra?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.