Il Monferrato diventa la più grande Community of Sport d’Europa. Si chiama Monferrato European Community of Sport 2017 ed è il prestigioso riconoscimento in ambito sportivo che la Commissione Europea, attraverso AcesEurope, ha attribuito a questo Territorio piemontese con una forte vocazione allo sport e al ciclismo. Con la capacità di valorizzare da sempre la cultura dello sport e dei suoi miti

#Alessandria – Il riconoscimento vale di più perché non si tratta di una Capitale Europea o una Città ma un Territorio. Il Monferrato è la terra del ciclismo, di Coppi, Girardengo, Gerbi e Cuniolo; il Monferrato è la terra del grande olimpionico Valerio Arri, bronzo ai Giochi Olimpici di Anversa del 1920.

Il tutto è partito grazie all’ingresso del Monferrato, insieme a Langhe-Roero, nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO nel 2014, elemento che ha sicuramente contribuito a definirne ancora di più la sua vocazione turistica e a creare un Sistema Monferrato in quest’area di Piemonte compresa tra Canelli, Acqui Terme, Asti, Casale Monferrato, Novi Ligure, Ovada, tra le province di Asti e Alessandria.

Un’area che nel 2015 ha registrato oltre un milione di presenze turistiche e che sta diventando una delle mete più ricercate dall’enoturista così come dallo sportivo. Proprio per questo il Monferrato si è candidato a diventare European Community of Sport 2017.

È stato un percorso lungo, iniziato nel mese di ottobre 2015, pochi giorni prima della chiusura di Expo2015, quando il gruppo di lavoro Monferrato on Tour ha deciso di intraprendere questa nuova sfida.

Un risultato e un riconoscimento che dicono tutto ciò che il gruppo di lavoro auspicava, ovvero porre l’attenzione sul nome Monferrato, un brand turistico e una risorsa che occorre far crescere e saper spendere al meglio; Community un concetto rivoluzionario nella terra dei campanili e dei campanilismi, dove ognuno pur conservando la propria identità, impari a  metterla al servizio di un progetto più grande, utile a tutti; European perché occorre essere territoriali senza essere provinciali.

L’Europa è la nostra cultura e il nostro orizzonte. E poi lo Sport, ovvero la dimensione della vita all’aria aperta, del movimento e della mobilità, della libertà, è anche un po’ la cifra della nostra originalità. Il Monferrato è la terra del ciclismo, dei Campionissimi.

Il gruppo di lavoro si è fissato un obiettivo preciso: far diventare il Monferrato un meta d’eccellenza per il Turismo sportivo e inclusivo, etico e sostenibile, accessibile a tutti, a cominciare dal 2017 quando sarà alla ribalta degli sport open air, dal golf, al nordic walking, dal canottaggio al trekking.

Importante è il ruolo del Cicloturismo, poiché   il Monferrato sarà attraversato dalla ciclovia Terre dell’Unesco che collegherà Alba con Asti e Casale Monferrato, passando per i patrimoni collinari (e culturali) riconosciuti dall’UNESCO, per unirsi, sulle sponde del Po, a quella che sarà la VenTo ossia  il percorso ciclabile che collegherà Venezia con Torino, il tutto grazie al finanziamento della Regione Piemonte a valere sulla legge n. 4/2000.

Il riconoscimento Monferrato European Community of Sport 2017 è stato consegnato in due cerimonie, svoltesi martedì 8 novembre a Roma presso il salone del Coni e il 16 novembre a Bruxelles presso gli uffici della Comunità.

La candidatura è stata realizzata dal gruppo di lavoro Monferrato on tour, così composto: Comuni di Acqui Terme, Alessandria, Asti, Canelli, Casale Monferrato, Castelnuovo Don Bosco, Costigliole d’Asti, Nizza Monferrato, Moncalvo, Novi Ligure, Ovada, San Damiano, Tortona, Valenza,  congiuntamente con le Camere di Commercio di Alessandria e di Asti, le Province di Alessandria e di Asti, le Fondazioni Cassa di Risparmio di Alessandria e Cassa di Risparmio di Asti, le ATL di Alessandria (Alexala) e di Asti (Astiturismo), l’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe Roero e Monferrato; in collaborazione con CONI, CIP, Regione Piemonte e Sviluppo Turismo Piemonte; partner tecnici FAB – Fondo Assistenza e Benessere, CPD – Turismabile, Food and Travel e BookingAble.
(credito fotografico @LaMitica)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.