Brisighella, bassa valle del Lamone, a pochi chilometri da Faenza, nell’Appennino Tosco-Romagnolo, tra Ravenna e Firenze,

il 17 e il 18 settembre sarà teatro di una ciclostorica dal sapore antico e dal nome decisamente particolare “L’Antica Via Degli Asini”.

volantino_2016_290-page-001
Nata come baluardo difensivo dell’antico borgo, al termine dei conflitti la strada che fungeva da camminamento di ronda divenne poi una via di comunicazione tra l’abitato e le cave di gesso che sovrastavano il paese.

 

I birocciai la percorrevano con i loro asinelli,e la srada fu poi inglobata dalle abitazioni caratteristiche, e lungo il percorso incontreremo vecchie stalle, ciotolati, scale scolpite nel gesso e poi la Porta delle Dame che evoca giovani antiche madonne a dare il benvenuto a li forestieri.

Antica Via Degli Asini due percorsi, uno di 55 chilometri ed uno più lungo di 90.
Il percorso corto si dirige con dolci e brevi saliscendi fino a Faenza dove ci sarà il primo ristoro, successivamente si sale verso la collinetta di Castel Raniero dove, in cima alla Pideura si godranno i vari assaggi di vini della cantina “La Berta” di fronte ad uno scenario incantevole tra i classici calanchi brisighellesi.

5

Si scenderà poi attraverso strade panoramiche senza farci mancare un piccolo pezzo di sterrato per poi risalire dolcemente verso Brisighella.

Arrivati nella piazza del comune ci si metterà la bicicletta in spalla per percorrere i 306 gradoni che portano alla torre dell’orologio.

Terminata la scalinata, sul piazzale, il meritato ristoro. Subito dopo la ripartenza dalla piacevole sosta il ciclostorico si troverà di li a poco immerso nell’ angolo più caratteristico e scenografico del percorso dove lungo una strada sterrata tra piccoli cipressi dove si potrà ammirare la torre dell’orologio e l’antica rocca . Scenari incantevoli ed impossibili da trovare altrove.
Al termine di questo piccolo tratto si dividono i percorsi . Si scende per Brisighella dove termina il Corto e, dopo le docce ci si appresta al pasta party, mentre i più allenati potranno proseguire per il lungo, affrontando la salita del Monticino e la più impegnativa Croce di Rontana che porta nella parte superiore del parco del Carnè nel bel mezzo della vena del gesso.

3

La strada è favolosa e soprattutto il tratto che porta alla borgata di Cavina, passando per la duecentesca torre Pratesi e poi, dopo l’abitato di Zattaglia a fianco della Torre del Marino .

Si risalirà poi a Brisighella dopo avere affrontato anche la salita di Rio Chiè.

Sabato 17 verso metà pomeriggio la pedalata del gusto alla quale tutti possono partecipare. All’arrivo all’agriturismo Cà di mezzo, l’apericena ad un costo di 13 € (ovviamente paga solo chi mangia)

Informazioni tecniche:
Data 17/18 settembre:
Costo: 10 Euro fino a sabato 17 settembre.
15 Euro domenica 18 settembre.
Le iscrizioni si effettuano via internet sul sito dell’Avis Faenza che è WWW.GSCAVISFAENZA.COM
Per informazioni dettagliate ci si può rivolgere allo 0546 81166 (Pro Loco Brisighella)
IMPORTANTE: Per il percorso lungo è obbligatorio il certificato medico agonistico, chi è tesserato è coperto da assicurazione i non tesserati si potranno assicurare al costo di 5 Euro.

6

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.