Nel cuore della Valle di Cembra, a Verla di Govo ogni anno da più di sessant’anni, a settembre

si celebra la festa dell’uva…fare vino in montagna non è facile;

l’uomo ha dovuto combattere contro la montagna per poter piantare le viti,

l’uomo ha dovuto cesellare il porfido duro e spigoloso per poter accogliere i raggi del sole a riscaldare i rigogliosi  grappoli.
14368920_1297290923637655_5980107188561557865_n

L’uomo ha dovuto, l’uomo deve, l’uomo dovrà faticare ancora per traformare il lavoro in vino….
L’uomo di cui parliamo è l’abitante di questa valle, un’uomo sincero, concreto di poche parole, un FATICATORE, e non è un caso che questa valle abbia dato al ciclismo otto professionisti, un record assoluto.
dsc_6613
Aldo, Enzo, Francesco, Diego, leonardo, Moreno, Ignazio Moser, e poi Gilberto Simoni che oltretutto è l’ideatore insieme a Michael Dall’Agnol appunto della GiboStorica, una manifestazione per ciclisti nostalgici con tanta voglia di ritrovarsi e pedalare insieme…disinteressatamente.
dsc_6564
Il Re dello Zoncolan ora è più rilassato di allora e si è dedicato a questo momento di pace che risponde al nome de

“La GiBostorica”.
Tanti gli ospiti presenti ad onorare l’evento, a cominciare dalla madrina Mara Mosole campionessa italiana su strada, per passare ai fratelli Aldo e Francesco Moser, il Pistolero Mariano Piccoli, Marco Serpellini, Marcello Osler il delfino di De Vlaeminck, Tiziana Favero,  figlia del compianto Vito…e poi tutta la squadra della Wilier Gioielloramato, partner ufficiale della manifestazione, ma soprattutto più di cento ciclisti in maglia di lana ad affrontare la temibile Vecia Ferrovia della Val di Fiemme passando da LungAdige.

dsc_6582

LA GIBOSTORICA» È PARTE DI UNA STORIA CHE VIENE DA LONTANO.
ERA IL 1957 QUANDO NASCEVA LA PRIMA FESTA DELL’UVA.
UNA FESTA DEDICATA A RINGRAZIARE LA TERRA, AI TERRAZZAMENTI VITATI DELLA VALLE DI CEMBRA, AL FRUTTO DI UN ANNO DI LAVORO REGOLATO DAI CICLI! DELLA NATURA.
SI SVOLGE A GIOVO IN VALLE DI CEMBRA TERRA DI CAMPIONI E MULLER THURGAU (MOSER ALDO, MOSER FRANCESCO, MOSER DIEGO, MOSER LEONARDO, MOSER MORENO E MOSER IGNAZIO E IL NOSTRO AMATO GILBERTO SIMONI, IL GIBO D’ITALIA, RE DELLO ZONCOLAN)
È STATA UNA MANIFESTAZIONE CHE HA COINVOLTO UN’INTERA COMUNITÀ E ATTIRATO CIRCA 20000 PERSONE IN 3 GIORNI (IL 23. 24. 25. 2016) L’EPILOGO DEI GIOCHI E’ARRIVATO CON LA SFILATA DI CARRI ALLEGORICI APERTA DA UN GRUPPO DI CICLOSTORICI CON AL SEGUITO VEICOLI E MOTOCICLETTE D’EPOCA.
14324680_1297295430303871_7235248646346282683_o

Gilberto Simoni un bravo padrone di casa.

Tiziana Favero

Tiziana Favero

L’Azienda Vinicola “Villa Corniole” ha ospitato tutti, offrendo un spettacolo teatrale per ricordare Vito Favero e quel 1958 dove rischiò di vincere il Tour e pure il campionato del Mondo , e poi ancora il freddo di quella tremenda tappa del 56 sulla montagna di Trento dove Aldo Moser fu protagonista, e  ancora la mostra delle opere di Luciano Rizzo, e i canti popolari, insomma…..La GiboStorica, sincera come la sua terra…e la sua gente.

dsc_6435

dsc_6451

dsc_6332

Michael Dall’Agnol, splendido regista della due giorni a Verla di Giovo

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.