Sarà un tracciato molto diverso da Nizza, meno impegnativo come altimetrie, sia pure con una salita da ripetere 17 volte con uno sviluppo di 1,8 km e l’arrivo in cima. Noi partiamo fiduciosi… Davide Cassani intercettato ai Mondiali di MTB in Val di Sole la vede così. Come sempre in positivo…

#UEC –  Il CT Davide Cassani è sempre sereno e sorridente. Positivo. Perché lui sa che nello sport, come nella vita, sono le esperienze che contano. E lui le sta facendo tutte, per trasformarle in oro, questo è certo, perché l’obiettivo è sempre quello: fare risultato. Un risultato che stava per concretizzarsi eccome con i suoi della Nazionale maggiore, a Rio, ma è caduto rovinosamente. E senza rimpianti: «Certo, perché è inutile pensarci in negativo, anzi, dico che tutta quell’esperienza appena fatta ai giochi ci tornerà molto utile, ai singoli e al gruppo. Non sono mai stato deluso e guardo poi anche oltre, perché l’Olimpiade ha detto molto anche di altri. Come di Elia Viviani, come di Elisa Longo Borghini. Nel caso di Elia ha detto, soprattutto, che paga il lavoro e il programma  fatti in accordo con i team professionistici: E diciamolo, mica tutti ci credevano…»

Tornando all’Europeo. Adesso è vicino un nuovo banco di prova: con quali aspettative per gli azzurri? «Andiamo sereni e convinti di fare bene e dare il massimo, – dice Davide Cassani intercettato ai Mondiali di MTB in Val di Sole  – Ci andiamo con uomini in forma e uomini giusti come Brambilla, come  Ulissi… come tutti i miei convocati. Sarà una bella prova e ci dobbiamo credere come sempre».

Sorride Cassani, un commissario sereno, perché sa che guardare il bicchiere mezzo pieno è sempre meglio. Fa buon gioco. Soprattutto ad un supervisore nazionale come lui, attento non solo alla Nazionale Elite su strada, ma a tutto quello che gira a due ruote e per di più con la maglia azzurra.

Come ai Mondiali di MTB dove nessuno si immaginava di portare a casa una medaglia e pure d’oro, sulla Balck Snake che ha portato altissima anzi velocissima sul traguardo la nostra juniores iridata Alessia Missiaggia: «Un talento, – dice Cassani divertito e compiaciuto – una atleta brava e davvero una bella soddisfazione per il nostro movimento in un ambiente nuovo fatto di giovanissimi che ci deve fare riflettere perché qui nascono anche i campioni. Perché il progetto, adottato dalla Federazione da tempo, della multidisciplina (e interdisciplina) è importante e funziona. Perché da bambini, da giovani e anche dopo, qui, su queste piste e in questi bike park prima di tutto ci si diverte e per le due ruote è un fattore chiave. E dico la verità mi fanno invidia questi piloti, più che corridori, perché forse qualche anno fa (ero stato qui nel 2008) riuscivo a scendere su una pista del genere, oggi, invece non riesco a farlo e mi fa rabbia..

FORZA AZZURRI PER L’EUROPEO –   Ecco gli umori dei tecnici di categoria supervisionati dal CT Nazionale Davide Cassani e di alcuni azzurri alla vigilia dei Campionati Europei 2016. Si comincia con  la Nazionale Uomini Juniores, guidata dal CT Rino De Candido, che si annuncia in continua crescita: «In questo percorso per passisti-scalatori, abbiamo tutte le carte in regola per ben figurare – dice il CT –- Al G.P. Ruebliland, che è servito come lavoro di rifinitura per questo appuntamento, gli Covi, Bagioli, Oldani e Zana hanno corso da protagonisti. Dovremo fare attenzione comunque a nazioni come la Svizzera, la Slovenia e la Francia, attualmente al top della condizione. Per quanto riguarda la crono al via il tricolore in carica Oldani e l’altro azzurro Konichev, entrambi in crescita anche grazie ai lavori effettuati con i supporto del Centro Studi. Una corsa contro il tempo particolare, con uno strappo all’arrivo da affrontare con determinazione».

Grandi aspettative per la prova in linea della Nazionale Donne Juniores: dal 2005, anno in cui la competizione è stata aperta anche a questa categoria, l’Italia ha vinto ben sette titoli continentali, due argenti e quattro bronzi: «Le aspettative sono molto alte visto i nostri successi nelle passate edizioni così significativi a continua conferma del nostro alto livello – dice il CT Edoardo Salvoldi –. Le atlete sono giovani e di talento e vista la concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico, correremo, come sempre, con forza e grinta guardando comunque al mondiale, altro importante appuntamento. Nella gara a cronometro il nostro obiettivo è quello di entrare nella top ten e non sarà certo semplice».

Anche per la Nazionale Uomini U23 il CT Rino Amadori è ottimista: «È un appuntamento importante, che ci proietterà poi ai mondiali – . Lo abbiamo preparato al meglio attraverso la partecipazione alla Coppa Nazioni di categoria e, per alcuni come Ganna e Consonni, anche con la partecipazione a Rio2016 nel quartetto e quindi con un bagaglio in più di esperienza. La Nazionale è ben amalgamata, aperta a più soluzioni sia in corsa che all’arrivo, pronta a dare il meglio. Lo scorso anno l’iridato Ganna non fece la crono europea perché aveva altri obiettivi, in questa edizione, siamo a caccia del podio. Al suo fianco l’azzurro Giovanni Carboni, nella top ten nel 2015, che ha grande grinta».

Il tricolore Consonni, punta della nazionale per la prova in linea, si sente pronto: «Dopo la grande esperienza nel quartetto a Rio, questo appuntamento continentale è stato ben preparato. Il percorso mi si addice poi dovremo comunque valutare già dalle prime fasi della gara come potrebbe svilupparsi. La squadra è forte e agguerrita».

Cosi il campione del mondo dell’inseguimento, Filippo Ganna: «Unica l’esperienza fatta a Rio2016 e ben preparato l’avvicinamento all’europeo per un importante obiettivo».

in Bretagna sarà dunque la prima volta per la categoria élite. La Nazionale Donne Elite guidata dal CT Salvoldi ha nel suo organico atlete élite e U23: «Schieriamo una squadra forte – dice il tecnico – con le quattro azzurre che hanno corso a Rio2016 compreso il bronzo olimpico Longo Borghini. Tutte loro, nonostante la stagione particolarmente impegnativa, non hanno voluto rinunciare a questo appuntamento, segnale evidente del loro attaccamento alla Maglia Azzurra. Noi, nonostante le individualità di livello nelle altre nazionali, faremo, come sempre, affidamento sul gruppo e sulla sua forza».

Ed anche per la Nazionale Uomini Elite è un esordio europeo: «Per essere la prima edizione, il livello dei partenti è molto alto – dice Cassani -. Sarà una corsa vera e la nostra squadra è agguerrita e pronta a tutto».

Foto da

Foto credito www.federciclismo.it

LE NAZIONALI AZZURRE

DONNE JUNIORES (CT Dino Salvoldi – Collaboratore tecnico Pierangelo Cristini) – PROVA IN LINEA (16/09 ore 10.00): Elisa Balsamo Valcar Pbm; Nicole D’Agostin Team Wilier Breganze; Lisa Morzenti Eurotarget – Still Bike; Letizia Paternoster S.C. Vecchia Fontana; Elena Pirrone Gs Mendelspeck; Silvia Pollicini Valcar Pbm

CRONOMETRO (14/09 ore 9.30) –  Lisa Morzenti Eurotarget – Still Bike; Alessia Vigilia Gs Mendelspeck

DONNE U23/ ÉLITE ( CT Dino Salvoldi – Collaboratore Tecnico Paolo Sangalli) – PROVA IN LINEA (17/09 ore 14.00): Alice Maria Arzuffi Lensworld-Zannata – U23; Sofia Bertizzolo G.S. Fiamme Oro – U23; Giorgia Bronzini Forestale Cicli Olympia Vittoria; Elena Cecchini G.S. Fiamme Azzurre; Tatiana Guderzo G.S. Fiamme Azzurre; Elisa Longo Borghini G.S. Fiamme Oro; Soraya Paladin Top Girls – Fassa Bortolo; Anna Zita Maria Stricker Inpa – Bianchi – U23.  RISERVE –  Ilaria Sanguineti Bepink; Lara Vieceli Inpa – Bianchi

CRONOMETRO (15/09 ore 10.30) – Sofia Bertizzolo G.S. Fiamme Oro – U23; Elena Cecchini G.S. Fiamme Azzurre; Elisa Longo Borghini G.S. Fiamme Oro

UOMINI JUNIORES (CT Rino De Candido) – PROVA IN LINEA (16/09 ore 13.30): Andrea Bagioli Canturino 1902 A.S.D.; Samuele Battistella A.S.D. V.C. Breganze; Mattia Bevilacqua Team Franco Ballerini; Alessandro Covi Team Giorgi A.S.D.; Stefano Oldani Gb Junior Team; Filippo Zana Gcd Contri Autozai Ttnk Sport

CRONOMETRO (14/09 ore 12.00) – Alexander Konychev A.S.D. Us Ausonia Csi Pescantina; Stefano Oldani Gb Junior Team

UOMINI U23 (CT Marino Amadori) – PROVA IN LINEA (17/09 ore 9.00): Vincenzo Albanese Hopplà Petroli Firenze; Giovanni Carboni Unieuro Wilier Trevigiani; Simone Consonni Team Colpack; Filippo Ganna Team Colpack; Edward Ravasi Team Colpack; Andrea Vendrame Zalf Euromobil Désirée Fior

CRONOMETRO (14.09 ore 14.30) – Giovanni Carboni Unieuro Wilier Trevigiani; Filippo Ganna Team Colpack

UOMINI ÉLITE (CT Davide Cassani – Collaboratore Tecnico Marco Velo) – PROVA IN LINEA (18/09 ore 10.30) – (9 titolari. Il CT si riserva di comunicare poi le riserve): Fabio Aru Astana Pro Team – Gianluca Brambilla Etixx–Quick Step; Sonny Colbrelli Bardiani Csf; Valerio Conti Lampre-Merida; Davide Formolo Cannondale Pro Cycling Team; Enrico Gasparotto Wanty – Groupe Gobert; Gianni Moscon Team Sky; Moreno Moser Cannondale Pro Cycling Team; Diego Ulissi Lampre-Merida; Giovanni Visconti G-Movistar Team

CRONOMETRO (15/09 Ore 14.00) – Fabio Felline Trek – Segafredo; Moreno Moser Cannondale Pro Cycling Team

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.