AgriTeatro propone una rassegna estiva dedicata alla bicicletta. Sta per arrivare dal Belgio e si terrà al Castello di Rocca Grimalda, sabato 2 luglio 2016, alle ore 18, un musicista davvero speciale, un artista ricco di ironia e fantasia, capace di trasformare in musica e suono gli oggetti più disparati: si tratta di Max Vandervorst in Symphonie d’Objets et de Vélos Abandonnés.

 

#riceviamoepubblichiamo – Sabato 2 luglio (ore 18) arriva dal Belgio a Rocca Grimalda (AL), un artista straordinario che è già stato definito il pifferaio di Hamelin dei nostri giorni. In questa occasione trasformerà pezzi di bicicletta in strumenti musicali: il manubrio-flauto suonerà con la sella, il cerchio della ruota emetterà melodie pizzicato da un archetto, e insieme a un innaffiatoio, a un aspirapolvere, a vasi di fiori e pupazzetti per bambini darà vita a un’incredibile orchestra.

Musicista e inventore di strumenti musicali, Max Vandervorst dal 1988 realizza spettacoli di cui sono protagonisti gli strumenti che lui stesso crea, a partire dagli oggetti più disparati e quotidiani. I suoi spettacoli sono stati rappresentati attraverso paesi e continenti, e continuano ad esserlo. In quasi vent’anni di tournée, la Symphonie è diventata un classico irrinunciabile. La sua estrema semplicità, la freschezza del suo umorismo continuano a entusiasmare pubblico e critica.

Gli spettatori di Rocca Grimalda (AL) assisteranno ad un’inedita fusione fra due diversi allestimenti: Symphonie d’Objets Abandonnés e Concerto pour deux vélos. Una première pensata proprio in omaggio a L’Altro Monferrato 2016 – un festival di musica, circo, teatro, laboratori, incontri, gare ed escursioni tutto dedicato alla bicicletta.

Emanuele Arrigazzi splendido interprete di "Può una bicicletta volare?"

Emanuele Arrigazzi splendido interprete di “Può una bicicletta volare?”

Gli spettacoli proseguono fino al 30 luglio, fra valli, monti e castelli: Emanuele Arrigazzi ci racconterà la bici in musica con Può una bicicletta volare? (sabato 16 luglio a Casaleggio) e Matteo Caccia, storyteller e conduttore di punta di Radio2 Rai, porterà in scena La Maglia Nera. Gesta e ingegno di Luigi Malabrocca (sabato 23 luglio a Retorto). Sabato 24 luglio, nel borgo di Molare, la compagnia franco-belga di acrobati ciclisti, RasoTerra, stupirà tutti con la magia della sua Baleine Volante.

Completano il programma seminari per ragazzi e adulti, proiezioni, saggi e gite. Gran finale a Montaldo Bormida, con il saggio conclusivo del laboratorio teatrale La bicicletta di Jacques (sabato 30 luglio) ispirato a Un giorno di festa, testo teatrale e primo mitico lungometraggio del grande Jacques Tati, che racconta le avventure di uno zelante postino di campagna, a bordo della sua bicicletta.

Ci sono ancora (pochi) posti nei laboratori di Luigi Marangoni (dal 4 luglio, conclusione al Museo dei Campionissimi sabato 9 luglio) e di Matteo Caccia (18-23 luglio) condizioni speciali per gli AgriTeatranti! Chiamateci o scrivete a info@agriteatro.it

Informazioni sugli spettacoli e sui laboratori presso Associazione Culturale AgriTeatro, via Caramagna, 36 – 15010 Cremolino (AL), tel. 010 2471153 o 3409916993, oppure scrivendo a info@agriteatro.it, sede operativa vico del Fico 55 r, 16128 Genova

https://www.facebook.com/Agriteatro/

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.