Nell’ormai lungo calendario delle ciclostoriche c’è un appuntamento che si distingue dagli altri: un flash mob fra appassionati del ciclismo vintage con successiva pedalata sulle tante strade bianche che si snodano sulle colline del Fermano, nelle Marche.

L’appuntamento con “I Forzati della strada” è come di consueto per l’ultima domenica di luglio (quest’anno cade il 31) a Montelparo, un suggestivo borgo medievale a pochi chilometri da Fermo e dal mare.

La formula è unica: non c’è bisogno di iscriversi, né di pagare per partecipare, basta ritrovarsi in piazza – davanti al comune – in sella a una bici d’epoca e indossando maglia e calzoncini di lana. La cicloturistica storica diventa, così, un semplice ritrovo seguito da una divertente uscita domenicale fra amici. L’unico impegno, per chi vuole fermarsi a mangiare è prenotare il pranzo (con una settimana di anticipo) che sarà offerto a soli 10 euro. Un pranzo, d’epoca anche quello, con le specialità della tradizione contadina del Fermano: vincisgrassi, olive ascolane, ciauscolo, fagioli con le cotiche…

Da anni “I Forzati della Strada” – fra le primissime ciclostoriche organizzate in Italia – hanno lasciato la consueta formula della cicloturistica “organizzata” per trasformarsi in una libera pedalata: chi vuole può disegnarsi un tracciato personalizzato scegliendo le strade e la distanza più adatta alle proprie caratteristiche. Una formula scelta per ridare alla ciclostorica quello spirito pioneristico e avventuroso che l’ha fatta nascere.

Domenica 31 luglio, la partenza per la pedalata lungo le strade bianche è fissata alle ore 8. Mentre con il Flash mob “I Forzati della strada” vogliono richiamare l’attenzione sul patrimonio paesaggistico delle strade bianche e invitare le autorità a impegnarsi per la loro salvaguardia. Un patrimonio culturale che potrebbe essere speso anche a fini turistici.

Quest’anno “I Forzati della strada” pedaleranno su un nuovo percorso. La modifica del tracciato è dovuta a strade e ponti non agibili a causa dei danni provocati dalle forti piogge dei mesi scorsi.

Prima e dopo la pedalata i ciclisti d’epoca potranno anche visitare il museo della bicicletta degli antichi mestieri (oltre 50 bici) ospitato a Montelparo.

E come consueto nel gruppo de i Forzati della strada pedaleranno anche alcuni campioni che hanno contribuito a scrivere la storia del ciclismo.

Info: www.iforzatidellastrada.it – info@iforzatidellastrada.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.