Intenso fine settimana internazionale per il Team Servetto – Footon – AluRecycling, impegnato nella ventitreesima edizione del “Giro del Trentino Alto Adige-Sudtirol”, competizione UCI 2.1.

Per l’impegnativa gara trentina il tecnico Dario Rossino ha convocato un sestetto inedito, formato dalla bolzanina di Appiano Eva Lechner, desiderosa di ben figurare nella ‘gara di casa’, la fuoriclasse elvetica Nicole Brandli, già assoluta protagonista nelle passate edizioni della corsa, la campionessa nazionale di Russia Anna Potokina, le giovani Katia Ragusa ed Abby-Mae Parkinson ed il nuovo acquisto Andria Christophorou.

L’atleta di Cipro, classe 1992, è reduce dai due trionfi ai campionati nazionali su strada e contro il tempo e dal doppio successo nelle competizioni internazionali UCI 1.2 “Arava-Arad” e “Dead Sea – Scorpion Pass”, corse sulle strade di Israele.

Sarà Torri del Benaco (VR), nel primo pomeriggio di domani, ad ospitare la partenza della prima tappa, che si concluderà dopo 104 chilometri a Daone-Pracul (TN), con un primo G.P.M. posto a Ledro (Km 53,5). Le impegnative strade della Valle del Chiese, alle pendici del Gruppo dell’Adamello, daranno un primo scossone alla classifica generale che si deciderà nella giornata di domenica.

Al mattino è in programma una cronometro a squadre di 11,5 chilometri con partenza ed arrivo a Cavedine (TN), mentre nel primo pomeriggio si replicherà con una semitappa di 69,8 chilometri, sempre con partenza ed arrivo a Cavedine, caratterizzata da tre passaggi in cima al G.P.M. di Lasino.

Del team femminile che ha il suo quartier generale ad Asti, si è parlato di recente nel programma radiofonico #haivolutolabicicletta di Luciana Rota su Radiogold di Alessandria per riascoltare la puntata con ospite Gabriele Rampollo, uno dei ds della squadra di ciclismo femminile, CLICCA QUI.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.