Il ciclista idealista è un ciclista spirituale!

Nella sua pedalata silenziosa, taciturna, quieta e per qualche verso, figurativamente   riservata, lo vedi ondeggiare con lo sguardo perso in un vuoto fatto di automobili, clacson e semafori che mischiati insieme danno un risultato confuso, disordinato e caotico comunemente  chiamato traffico!

In questa babele in movimento il ciclista idealista, ingenuo e sognatore, lavora di fantasia ed immaginazione perdendosi in favole metropolitane, fiabe di città che nemmeno i bambini ascoltano più!

Lui, imperterrito visionario ed eterno illuso, evita il possibile e l’impossibile con la grazia e la nobiltà di un viaggiatore, di un viandante solitario, di un pellegrino alla ricerca di una nuova utopia…Lui, un equilibrista di poche parole, preferisce il porfido dei vicoli al marciapiedi, la pioggia dell’autunno al sole dell’estate, eroe di mille difficoltà e coraggioso guerriero in una contemporaneità fatta di ingannevoli modernismi e subdole sincronie!

Il ciclista idealista inventa nuovi mondi e nuove strade dove architettare un mitico futuro, progettando ed esaltando orizzonti ignoti, sconosciuti, inesplorati… Lui, poeta errante e vagabondo, in sella alla sua giumenta color acciaio, scompare sulla strada come nel tempo svanisce un’illusione e mentre la sera scende lentamente dai tetti, lui, il ciclista idealista guarda davanti a sé desiderando un mondo migliore!

www.unartistainbicicletta.com     –    www.robertosironi.com 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.