Mangia, Bevi e Bici: il 13 settembre, data in cui è fissata la quinta edizione, si avvicina.

Le pedalata enogastronomica, alla scoperta del territorio dei laghi varesini, si annuncia ancora più suggestiva e ricca di novità. A Ispra, La LibEreria nella Bottega del Romeo sta lavorando agli ultimi dettagli dei nuovi percorsi che, in questo 2015, toccheranno anche i comuni di Ranco, Angera, Taino, Sesto Calende, Mercallo, Vergiate, Varano Borghi, Ternate, Comabbio, Osmate e Cadrezzate.

mbb3

Foto Di Roberto Morandi (Varesenews)

 

Mangia, Bevi e Bici non è una semplice pedalata enogastronomica, ma un vero progetto di valorizzazione di un territorio, un connubio tra cicloturismo, ecologia, cultura e prodotti tipici: la bicicletta è uno straordinario strumento per vivere e conoscere natura e borghi in provincia di Varese, ma è anche l’opportunità per fare rete tra varie realtà che investono sulla riscoperta delle tradizioni, sui prodotti a chilometro zero, sulla mobilità sostenibile.

 

Cascina Piano e i suoi vini d'Angera, partner di Mangia, Bevi e Bici

Cascina Piano e i suoi vini d’Angera, partner di Mangia, Bevi e Bici

Le novità di Mangia, Bevi e Bici 2015

Un percorso inedito, porterà i partecipanti a Mangia, Bevi e Bici a esplorare i piccoli paesi anche sul lago di Comabbio, dove è stata realizzata una splendida pista ciclabile, fiore all’occhiello del cicloturismo in provincia di Varese. Come al solito, però, la formula di Mangia, Bevi e Bici non cambia, con partenza e arrivo da Ispra, ma con la possibilità di scegliere tra tre itinerari di differente lunghezza e difficolta (da 18, 30 e 46 km): non è una competizione ciclistica, ma una giornata da trascorrere pedalando, abbinando tappe enogastronomiche a soste culturali, per scoprire piccoli tesori sconosciuti.

Mangia, Bevi e Bici, in pieno “clima” Expo, proporrà poi anche un percorso culturale sull’alimentazione: per esempio, ad Angera, in collaborazione con il Museo Archeologico e la sua conservatrice, la dottoressa Cristina Miedico, la tappa enogastronomica sarà una “gustatio” romana, ovvero una degustazione per riscoprire come e cosa mangiavano i nostri antenati sul Lago Maggiore.

Mangia bevi e bici

Come mangiavano i Romani del Lago Maggiore? Una tappa enogastronomica di Mangia, Bevi e Bici sarà una vera "gustatio" antica

Come mangiavano i Romani del Lago Maggiore? Una tappa enogastronomica di Mangia, Bevi e Bici sarà una vera “gustatio” antica

Nuovi partner preziosissimi

Mangia, Bevi e Bici 2015 si avvale di un main sponsor di prestigio: Carrefour ha scelto di investire sul progetto della LibEreria e ha capito il valore di un evento che non si esaurisce con la pedalata enogastronomica di un giorno, ma investe ogni giorno sul territorio.

Nuovi partner di Mangia, Bevi e Bici sono Cascina Piano, con i suoi prestigiosi vini di Angera, il ristorante Montelago di Ternate, uno dei fiori all’occhiello dell’enogastronomia della provincia di Varese, e la Bottega di Ispra, ovvero una giovane realtà che scommette sui prodotti a chilometro zero e biologici.

Accanto ai nuovi, prosegue la collaborazione con i partner “storici” di Mangia, Bevi e Bici: Rossi d’Angera e la sua grappa, la Zucca di Cenerentola di Deborah Armiento, Vesco Catering ealtre realtà produttive di Ispra e dintorni.

Mangia, Bevi e Bici, come sempre, si avvale poi della collaborazione preziosa di associazioni che amano il territorio: i Guardiani del Lago, la Pro Loco di Ispra, l’Anpi di Ispra, l’associazione Il Castellaccio di Capronno e altri ancora.

 

Arte in bici: a Mangia, Bevi Bici ci sarà anche un concorso di pittura e una rassegna artistica

Arte in bici: a Mangia, Bevi Bici ci sarà anche un concorso di pittura e una rassegna artistica

Il percorso culturale e un concorso di pittura

I percorsi enogastronomici, come da tradizione, s’intrecciano con un itinerario culturale per riscoprire o conoscere per la prima volta piccoli tesori d’arte e monumenti sul territorio varesino. Il percorso culturale di Mangia, Bevi e Bici si concluderà anche quest’anno in piazza San Martino, a Ispra, dove si ripeterà la rassegna “Arte in bici” che, quest’anno avrà una novità splendida: Mangia, Bevi e Bici organizza anche un concorso di pittura dedicato alla bicicletta, iniziativa in collaborazione con l’agenzia PLP di Pier Luigi Parnisari.

 

Diminuisce la quota d’iscrizione

Altra piacevole novità di Mangia, Bevi e Bici 2015: la quota d’iscrizione diminuisce e passa da 30 a 26 euro per gli adulti. I bambini dagli 8 ai 14 anni pagano 15 euro. La quota da diritto ai ticket da “spendere” a piacimento presso le tappe enogastronomiche sui tre percorsi della manifestazione.

Le iscrizioni sono già aperte: info, tel. 348/8516760, lalibereria@bottegadelromeo.com

Anche quest’anno è previsto un servizio di noleggio biciclette, su prenotazione.

Il ristorante Montelago di Ternate sarà una location inedita e suggestiva per una tappa di Mangia, Bevi e Bici

Il ristorante Montelago di Ternate sarà una location inedita e suggestiva per una tappa di Mangia, Bevi e Bici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.