È un’estate questa da pedalare in fuoristrada. Cercando ombra. Boschi e foglie larghe. Vanno bene anche quelle delle viti. Dove cresce la storia di un territorio – la Valtellina – votato all’enogastronomia, quella eccellente, quella made in Italy che tanto si promuove a Milano Expo 2015. Non ci vorrà tanta strada da Milano Rho a Sondrio. In auto, ops in 4 per 4! per stare in tema. Insomma, basta partire caricando la mountain bike: dalla fiera delle esposizioni mondiali e solari, dunque, alla vigna. Quest’estate pedaliamo lungo i terrazzamenti vitati della provincia di Sondrio, che corrono lungo il versante retico, sorretti da 2500 km di muretti realizzati a secco.

tirano 2

Questo è un viaggio in fuoristrada. Alla scoperta di un autentico paesaggio culturale, davvero tipico della Valtellina, per l’importanza che ha avuto nella storia e per il ruolo che riveste oggi. Siamo in un paesaggio che ospitano le vigne nelle quali cresce il vitigno Nebbiolo dal quale hanno origine i prestigiosi vini rossi Docg Valtellina Superiore e Sforzato, candidati a diventare Patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Paesaggio naturale e attività economiche si integrano qui con un patrimonio storico-artistico che contempla centinaia di chiese, cappelle, edifici di pregio e nuclei rurali in una filiera che, per le sue peculiarità, è stata inserita nel Distretto Culturale della Valtellina diventando il centro di uno dei progetti più importanti.

La Via dei Terrazzamenti: è un percorso ciclopedonale di 70 km, da Morbegno, a pochi chilometri dal lago di Como, a Tirano, a due passi dalla Svizzera, immerso nella mezza costa del versante retico valtellinese, sospeso tra cultura, natura ed enogastronomia, arricchito da servizi quali le aree di sosta e il noleggio biciclette. Qui è possibile anche affittare una bici presso il Rent a Bike in Valtellina che ha punti info e noleggio sia a Morbegno, sia a Sondrio che Tirano: quindi anche senza auto prendendo un treno tutto arriva senza grandi difficoltà. Per vivere un’esperienza unica e irripetibile.

tirano 4

Pedalare senza percorrere grandi distanze. Da Milano Expo si può. Fra le viti in Valtellina. Da Morbegno a Tirano, dunque per cominciare una viaggio alla scoperta del territorio della sua natura. E una volta arrivati a Tirano sarà bello continuare caricando le bici sul Trenino Rosso del Bernina per pedalare in territorio elvetico…. Oppure cimentarsi sul mitico Mortirolo, una delle grandi salite del Giro d’Italia. Da soli o in compagnia dell’erba che fischia d’aria. Ed è un nuovo modo di fruire il patrimonio culturale e paesaggistico di cui ci vantiamo con orgoglio.  Per informazioni consulta il sito Distrettoculturalevaltellina.it. Per scoprire la Valtellina pedalando tra gli eventi gourmand e quelli sportivi tutte le informazioni sul sito  www.valtellinaeventiexpone.it.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.