Südtirol Sellaronda HERO, la sesta edizione sta per arrivare e sarà iridata. Come detto, sabato 27 giugno scatterà la Marathon che assegnerà il titolo di campione mondiale UCI della distanza. Ad aprire il gruppo di 4.015 partecipanti ci sarà la griglia riservata a 100 uomini e 50 donne élite in rappresentanza delle nazioni partecipanti, il meglio del movimento mondiale delle lunghe distanze, e per loro sono confermati i due tracciati che in questi anni hanno reso epica la gara dolomitica: il tracciato lungo di 85 km con 4.500 metri di dislivello per gli uomini e il percorso corto di 60 km con 3.400 metri di dislivello per le donne.

La MTB come prodotto turistico. E’ proprio così che i quattro comprensori intorno al gruppo del Sella (Val di Fassa, Val Gardena l’Alpe di Siusi, Alta Badia e Arabba) hanno deciso di investire nel prodotto “mountain bike”, creando nuovi tracciati, cercando di differenziare il più possibile i sentieri del trekking a piedi da quelli della mountain bike. Si vuole così offrire ai biker un’esperienza più ricca, estendendola anche alla proposta Sellaronda MTB Tour, che permette il giro dei quattro passi dolomitici grazie all’aiuto degli impianti di risalita. Insomma, l’offerta turistica è stata ampliamente migliorata in vista dei Mondiali UCI Marathon che il prossimo 27 giugno verranno ospitati proprio dalla HERO.

7HERO_2015-MTB_Cy

Tour per tutti i gusti. L’offerta è differenziata e permette ad ogni tipo di ciclista di divertirsi su e giù per i quattro passi delle Dolomiti. Con il Sellaronda MTB Tour si possono affrontare i giganti delle Dolomiti e le discese mozzafiato per coloro che hanno una buona conoscenza della mountain bike e riescono ad affrontare delle discese piuttosto tecniche. Anche la variante Gourmet è per biker non proprio alle prime armi, con salite e discese con un livello medio alto di difficoltà, qui però si possono recuperare le forze con i menu studiati appositamente per coloro che affrontano i Monti Pallidi, vere e proprie delizie servite nei 5 rifugi che aderiscono al programma, con portate ad alto contenuto calorico e soprattutto ricche dei tipici sapori altoatesini.

Per i meno allenati è stato invece disegnato l’E-bike Tour, dove la “E” sta per electric. Ovvero il tour panoramico guidato con la mountain bike elettrica, dove si salirà con facilità attraverso gli impianti di risalita, poi si andrà alla scoperta delle baite per godersi appieno il paesaggio dolomitico. Infine si scenderà senza troppo affanno su strade forestali e asfaltate.

I tour sono per tutti gusti abbiamo detto, ma la condizione fondamentale è quella di essere sempre accompagnati da una Guida di MTB, una figura professionale che si sta sempre più affermando in grado di trasformare una escursione in una esperienza avvincente, sicura e divertente.

6HERO_2015-MTB_Cy

Pacco gara HERO in stile ecologico. Anche il pacco gara della HERO ha forti connotati “green” grazie al regalo unico che l’organizzazione ha scelto: un vero prodotto “dolomitico”, l’esclusivo cuscino in cirmolo griffato HERO, un oggetto esclusivo riservato ai 4.015 iscritti. Il cuscino è un prodotto naturale al 100%, manufatto nelle aziende agricole altoatesine e lavorato secondo l’antica tradizione. È composto da cotone biologico, l’imbottitura è costituita da trucioli di cirmolo, ricavati dal legno di pino di cembro che cresce spontaneamente nelle Dolomiti.

La particolarità di questo cuscino sta proprio nell’utilizzo del cirmolo che, come dimostrano studi di un’equipe di ricercatori dell’università britannica di Oxford, pubblicata sulla rivista scientifica “New Scientist”,  vanta proprietà naturali e terapeutiche sorprendenti. È stato documentato che le persone che dormono in un letto di cirmolo, al risveglio si sentono più vitali e riposate. Inoltre è stata riscontrata una riduzione dei battiti cardiaci di 3.500 pulsazioni al giorno. Infatti dormire su un cuscino contenente cirmolo è come avere un’ora di riposo in più e un sonno più rilassato soprattutto nei momenti di stress.

Evento certificato Green. La HERO 2015 ospiterà il mondiale UCI Marathon nella giornata di sabato 27 giugno, ma oltre a questo importante avvenimento, la manifestazione si fregia anche di un altro titolo, entrando a far parte dei Green Events dell’Alto Adige. Ma cosa sono i Green Events? Le manifestazioni organizzate pensando all’ambiente, che si impegnano per ridurre il più possibile l’impatto della gara sull’ambiente circostanze e che adottano concrete misure ecologiche, possono entrare nel rigoroso elenco stilato dalla Provincia di Bolzano. Per esempio gli organizzatori riducono al minimo le risorse energetiche, stampano tutto il materiale informativo su carta riciclata, utilizzano piatti e posate ecologiche al pasta party, e mettono a disposizione del proprio pubblico, un ricco menu di prodotti gastronomici a “kilometro zero” del territorio del Südtirol.

HERO Bike Festival: Quattro gare. Dal punto di vista sportivo sono in programma ben quattro infatti, di fianco all’iridata “gara di mountain bike più dura al mondo”, prevista per sabato 27 giugno, ci saranno altre tre gare che impreziosiranno la settimana dell’HERO Bike Festival. Si comincia sabato 20 con l’XCO sullo spettacolare circuito disegnato a  Santa Christina (Monte Pana), valido come campionato Alto Adige cross country, dove si sfiderà il meglio del movimento giovanile locale, che potrà sfruttare la gara come trampolino di lancio verso una carriera da campioni.

Per i più piccoli è stata invece disegnata l’HERO KIDS World Championship, il mini-mondiale di venerdì 26 giugno destinato ai bambini di età compresa tra i 4 e i 12 anni per scoprire gli eroi del futuro. Sabato 27 andrà in scena la gara clou dell’HERO bike festival, il mondiale UCI marathon, la gara di mountain bike che sì, quest’anno assegna il titolo di campione del mondo, ma che regala anche l’etichetta di “eroe” a tutti coloro che riescono a portarla a termine.

La gara clou della settimana non sarà comunque l’ultima, la kermesse di eventi si chiuderà domenica con il Campionato italiano Enduro con partenza fissata a Canazei in Val di Fassa. Per soddisfare anche gli appassionati del movimento Gravity, la più giovane costola della mountain bike che sta attirando nuove leve grazie alle sue caratteristiche adrenaliniche.

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.