In principio ci fu un’idea che, a Napoli, sembrava una rivoluzione: un’idea che ancora oggi fa litigare i napoletani. L’idea fu una pista ciclabile: proprio nel centro della città, un segnale importante e concreto per cambiare mentalità e l’idea di mobilità a Napoli. Litigano e litigavano i napoletani, da una parte quelli convinti che questa meraviglioso cuore pulsante del Mediterraneo possa cambiare in meglio e dall’altra i napoletani stressati e chiusi nelle proprie auto, quelli in buonafede e quelli in malafede.

napoli1La pista ciclabile è stata fatta e i napoletani hanno scoperto un’altra qualità della vita, almeno sul lungomare. E dopo la pista ciclabile venne il festival, un Bike festival come si organizza nelle maggiori città europee: per dimostrare che a Napoli, la bicicletta è amica dei napoletani, tutti.

Pieghevoli in passerella

Pieghevoli in passerella

Eccolo alla quarte edizione il Bike festival, una festa allegra e spensierata che, in realtà è un seme che vuole germogliare nella vita quotidiana dei cittadini. La bici a Napoli non è un assurdo, l’assurdo è il bizzarro modo di circolare in città, uno stile che ha reso celebri (in simpatia, ma anche in negativo) i napoletani in auto e col motorino. Un assurdo modo di ammassarsi nel traffico che, al di là delle battute che fanno il giro del mondo, logora la salute dei cittadini e deturpa una delle città più belle del mondo.

Il sindaco De Magistris, proprio intervistato da Cyclemagazine, aveva espresso già due anni fa il proprio pensiero: «La pista ciclabile e la bici permettono ai napoletani di sentire propria la città e i suoi spazi. Vivere la città significa renderla più sicura: la sicurezza non è dettata dal numero di poliziotti in giro, ma da quanti abitanti vivono davvero gli spazi cittadini. Far scendere in strada, alla luce del sole, pedoni e biciclette: anche questo è sicurezza. Vivendo la città, la si rende più sicura. Molto meglio che chiudersi in auto».

napoliapreLa quarta edizione del Napoli Bike festival è stata anticipata, per tenere a battesimo un estate che favorisce l’uso della bici. Si terrà dal 5 al 7 giugno, presso la Mostra d’Oltremare. Uno dei simboli della dittatura fascista, poi finito in degrado, sta diventando sempre più uno spazio straordinario di condivisione del tempo libero: un parco stupendo, nel cuore di Napoli, è la sede ideale per celebrare la bicicletta. Proprio lei, la bici che fa bene al cuore, che aiuta il portafoglio, che non inquina, che richiede soltanto meno pigrizia. La bici che può cambiare in meglio pure l’economia o anche semplicemente l’umore di chi pedala.

 

Grandi e piccini, il festival è per tutti

Grandi e piccini, il festival è per tutti

Il programma completo è davvero molto ricco:

Venerdì 5 giugno:  Inaugurazione quarta edizione NAPOLI BIKE FESTIVAL (ore 18:00-24:00)
18.00: Pedalata inaugurale #pedaloper partenza dalla rinnovata piazza Municipio per la carovana inaugurale della IV edizione del Napoli Bike Festival
20.00 arrivo della carovana bike in Mostra D’Oltremare e realizzazione Bici Umana
21.00 Bike Cinema installazioni artistiche, dj set e poi tutti a casa con una pedalata sotto le stelle.

Sabato 6 giugno (ore 10:00-22:00)
Sabato il Bike Festival entra nel vivo, le attività inizieranno già dalla mattina e la scelta sarà veramente vasta:
10.30 Lava Kids, percorsi di abilità in bici per bambini
11.00 Bike Fitness con BridgeTheGap
12.00 Presentazione del Bike to School e premiazione dei bambini e ragazzi che hanno partecipato durante l’anno scolastico 2014/2015
13.00 premiazioni European cycling challenge
15.00 Brompton Urban Challenge – competizione bici pieghevoli

16,30 Dibattito “Acqua, bici ed aria” con Maurizio Montaldo – Azienda Speciale Idrica ABC, Domenico D’Aleio – In bici sulle vie dell’acqua, progetto Mesothalassia e Enzo Magliulo – In bici per monitorare la qualità dell’aria – Progetto Aria Sana
17.30 Bike Trial show
18.30 Pump Track Challenge
20,00-22,00 Bike Cinema proiezione di Bike Country Stories c/o Padiglione Libia

BIKE TOUR
Ovviamente non potevano mancare le gite a due ruote, qui di seguito vi segnaliamo i Bike tour:
Ore 11.00-13.00-16.00 “Alla scoperta della Mostra d’Oltremare in bici” a cura di Biketour Napoli
Ore 17.30 “Acqua buona da bere” a cura di Spaccanapolibike -Ciclisti Urbani Partenopei Percorreremo le strade del centro alla scoperta dei beverini di acqua pubblica dove abbeverarci ed alla ricerca delle più belle fontane monumentali di Napoli.
Ore 20.00″ Pedalando sotto le stelle” a cura di Cicloverdi

Domenica 7 giugno (ore 10:00-22:00)
Anche il giorno di chiusura prevede numerose attività per gli appassionati delle due ruote:
10.00 II° Trofeo NBF Giovanissimi – Memorial Orazio Di Francia a cura di A.S.D. Napoli Pedala
10.30 Carbonari Bikers Cup @NBF 015 – prova: XC Eliminator
11.00 Bikaccia – La caccia al tesoro in bici! a cura di Ludobus
11.00 BikeFitness con BridgeTheGap
Ore 16.00 premiazioni #nbf015 con Alessandra Clemente Ass. Giovani del Comune di Napoli
Ore 16.30 dibattito “Napoli chiama Olanda” con:  Luigi de Magistris – Sindaco di Napoli , Jos Sluijsmans – esperto mobilità sostenibile del governo olandese e
Michela dell’Amico – giornalista Wired
18.00 Bike Trial
20.00 Bike Cinema

Bike tour: qui di seguito trovate i tour di domenica
Ore 10.00 “Bimbi in Bici” a cura di Cicloverdi Fiab Napoli
Ore 13.00 “Alla scoperta della Mostra d’Oltremare in bici” a cura di Biketour Napoli
Ore 15.00 “Arte & Natura in Mostra d’Oltremare” a cura di Natura sottosopra
Ore 21.00 Pedalata sotto le stelle chiusura IV edizione del #NBF015

Inoltre saranno presenti laboratori e aree dedicate ai bimbi, qui di seguito vi forniamo l’elenco dei vari laboratori che si terranno da venerdi a domenica:

Laboratori: (dal 5 al 7 giugno)
L’arte della manutenzione della bicicletta con la Ciclofficina M.Troisi
La Fisica della Bicicletta
Patente bimbi in bici
Letture in famiglia a cura di Nati per leggere
Laboratori creativi a cura della Coop. Le Nuvole
Laboratorio la dieta del ciclista a cura di Healthy

Sito web:www.napolibikefestival.it

Una risposta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.