Foto di Alvinio Ravasi

Foto di Alvinio Ravasi

Torna Pedalarcultura, la rassegna di visite ed eventi culturali in bicicletta: il quarto appuntamento del 2015 sarà la “Pedalata del Solstizio”, in calendario domenica 21 giugno, con partenza e arrivo ad Angera, sul Lago Maggiore. L’organizzazione è coordinata dalla LibEreria nella Bottega del Romeo, ovvero il punto di riferimento per il cicloturismo sul Verbano.

La cultura sposa lo sport, poiché la Pedalata del Solstizio seguirà il tracciato (in circuito) di un importante evento agonistico che si svolgerà a fine luglio, il 26, ovvero la Coppa dei Laghi, una gara internazionale per Under 23, organizzata da Cycling Sport Promotion. Lo stesso circuito, di circa 25 km, si presta a un altro approccio ciclistico, quello lento e culturale, alla scoperta di curiosità e bellezze di piccoli e grandi paesi attraversati dalla competizione: Angera, Ranco, Taino, Osmate, Mercallo, Oriano (Sesto Calende).
Una grande mostra, sul percorso cicloturistico
La Pedalata del Solstizio, il 21 giugno, andrà alla scoperta di angoli inconsueti tra il Lago Maggiore e il Lago di Comabbio. I partecipanti, durante la loro visita, andranno poi a inaugurare una mostra d’arte e fotografia dal titolo “Biciclette e poeti dell’immagine”, che rimarrà allestita dal 21 giugno al 26 luglio in cinque località lungo il percorso: ad Angera esporrà il fotografo napoletano Salvatore Di Vilio, a Taino sarà allestita una mostra del fotografo romano (ma varesino d’adozione) Guido Rubino, a Ranco sarà visitabile la mostra del fotografo salernitano Nicola Ianuale, a Mercallo si potranno ammirare i reportage “d’epoca” di Diego Franzetti, mentre a Osmate saranno esposti i quadri del pittore milanese e cantautore Roberto Sironi.
Guido Rubino espone a Taino nell'ambito della mostra collettiva, lungo il tracciato della Pedalata del Solstizio

Guido Rubino espone a Taino nell’ambito della mostra collettiva, lungo il tracciato della Pedalata del Solstizio

La Pedalata del Solstizio partirà alle ore 10 presso l’ufficio turistico e il Museo Archeologico di Angera, in via Marconi. La sosta per il pranzo sarà a Taino, nei pressi del monumento di Giò Pomodoro, che proprio nel giorno del solstizio disegna una vera e propria magia sulle sue pietre.

Come tutti gli eventi proposti da Pedalarcultura, non manca l’aspetto enogastronomico: il pranzo (leggero), infatti, proporrà degustazioni e piatti tipici dei laghi. La Pedalata del Solstizio, poi, proseguirà anche nel pomeriggio, sempre a ritmi accessibili anche ai meno allenati.
Per partecipare alla Pedalata del Solstizio è obbligatorio iscriversi: le adesioni devono pervenire tra il 16 e il 19 giugno alla LibEreria c/o la Bottega del Romeo, in piazza San Martino a Ispra (VA), tel. 348 8516760, lalibereria@bottegadelromeo.com.  La quota d’iscrizione è di 22 euro (itinerario guidato+pranzo tipico). E’ possibile, inoltre, noleggiare le bici sul posto, con prenotazione obbligatoria al 348 8516760.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.