Tre consigli tre prima di diventare Eroi. Ci sono meccanismi che vanno capiti se si vuole affrontare con la coscienza a posto la maratona più dura in MTB del calendario internazionale. Stiamo parlando dell’appuntamento clou internazionale con il fuoristrada, la Sella Ronda Hero 2015 di sabato 27 giugno. In mountain bike naturalmente.

Elena Casiraghi, triatleta che fa parte dell’Equipe Enervit ed esperta in nutrizione, ci fornisce qualche valido consiglio da memorizzare. L’abcd alimentare – ad esempio – che parte proprio dalla  colazione giusta, anche questa guarda caso mirata a favorire la lucidità mentale, necessaria soprattutto in discesa e nei tratti più tecnici.

Hero-gara

Dice l’esperta: “Nella colazione nei giorni che precedono la gara non devono mancare i flavanoli del cacao, come quelli di Enervit Carbo Flow ad esempio. Questi particolari antiossidanti, infatti, ti permettono di migliorare l’elasticità dei vasi sanguigni e il flusso di sangue ai muscoli, che si traduce con un aumento dell’ossigeno e dei nutrienti e, pertanto, contribuisce a migliorare la prestazione in sella”. Continua la eatcoach dell’Equipe, che lavora fianco a fianco del prof. Enrico Arcelli, un vero guru in questo campo: “Grazie a questi integratori di nuova generazione cacao puoi scegliere fra i carboidrati “giusti” che sono quelli che rilasciano energia gradualmente e in poco volume, per una migliore produzione dell’energia sin dai primi chilometri di gara. Ne bastano 2 misurini anche nella colazione pregara, nell’acqua, nel latte scremato o nello yogurt magro, per avere il massimo dei benefici due ore dopo l’assunzione e goderne per le quattro ore successive”.

Partire con le energie giuste: “Il primo tratto delle gare di MTB – spiega bene Elena Casiraghi – è quello energeticamente più impegnativo e in cui si consuma una gran parte delle riserve di energia: la partenza da fermi ed il primo tratto in salita fanno andare subito “a tutta”. Impensabile saltare la colazione. La strategia vincente consiste nel consumare un piccolo pasto leggero e bilanciato, privo di grassi e senza eccessivi zuccheri 2-3 ore prima della partenza. A 60’-30’ prima dello start è vantaggioso un piccolo rabbocco di energie a base di uno spuntino che permetta uno svuotamento rapido dello stomaco ma liberi lentamente la sua energia”.

Combattere la fatica muscolare: “La fatica muscolare è nemica della prestazione: diminuisce la capacità dei muscoli di contrarsi. Per combatterla è importante idratarsi e integrarsi costantemente sin dalla prima ora di gara, quando ancora, paradossalmente non se ne sente la necessità. L’Equipe suggerisce appropriate strategie energetiche in ogni caso vanno testate prima, proprio sul campo dell’allenamento, meglio se in una situazione simulata anche come durata e lunghezza dell’impegno”.

Leonardo Paez vince per la terza volta consecutiva la proibitiva Marathon Internazionale Sudtirol Sella Ronda Hero

Leonardo Paez vince per la terza volta consecutiva la proibitiva Marathon Internazionale Sudtirol Sella Ronda Hero

Se poi arrivare è un po’ morire?Se hai concluso la Hero sei certamente un Eroe. Ma non è finita. Non dimenticarti di recuperare: questo ti permetterà di risalire in sella il più velocemente possibile. E’
importante, quindi, ricaricare di energia le riserve muscolari di energia e fornire ai muscoli i mattoni necessari per recuperare lo stress e ridurre il dolore muscolare dei giorni successivi. Una apposita miscela come Enervit R2 Sport, assunto entro 1 ora dallo sforzo, ti farà compiere subito il primo passo verso la prossima gara o il prossimo allenamento. sarà così una bella soddisfazione proiettata nel futuro!”. Se lo dice lei.

Una risposta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.