Foto di Roberto Bettini

Foto di Roberto Bettini

Foto di Roberto Bettini

A spiegare cos’è la fatica nel ciclismo, ci pensano le immagini, i volti tirati, gli occhi stralunati. Certo, ognuno di noi ha provato un po’ di fiatone o mal di gambe durante questa o quella salitina del paese. I corridori la fatica la combattono ogni giorno dentro di sé, stringono i denti e la contengono nel minor spazio possibile, dentro a pezzi di muscoli, ossa, mani e gambe. Poi, sul traguardo, liberano tutto, la fatica la lasciano uscire a segnare il volto, volto che in gara, per non mostrare debolezze agli avversari, viene nascosto da casco e occhiali. Anche questa è tattica, ma sul traguardo di Vicenza, Fabio Aru non ha potuto nascondere le carte: la fatica ha preso il sopravvento e gli ha deturbato volto ed espressioni. Solo un’immensa passione riesce a contrastare giornate come queste, a Vicenza. (LF)

Foto di Roberto Bettini

Foto di Roberto Bettini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.