I gregari, quelli veri, ti seguono ovunque: Faustino c’è sempre, anche quando il capitano sembra essere solo. La mano di Faustino è una sicurezza: ferma ed esperta, quando si tratta di mettere a punto una bicicletta, anzi, una delle sei biciclette di Alberto Contador. Mano cordiale e callosa, quando ti stringe la mano, te ne accorgi che nella vita ha lavorato parecchio: sempre a montare, rimontare, avvitare, gonfiare, registrare biciclette.

Faustino ha mani che confortano, ma soprattutto ha mani sveglie, che sanno sempre cosa fare, anche nei momenti più difficili e tesi.

Faustino Munoz, un grande campione, nel suo mestiere, un gregario speciale: con pinza e cacciaviti, fin dai tempi che a Contador credeva soltanto lui. Come un angelo custode.

Foto di Claudio Peri/Pool

Foto di Claudio Peri/Pool

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.