Foto di Luca Bettini

Foto di Luca Bettini

I tifosi non li puoi deludere, lo sai che ti aspettano là in cima, tu hai mal di gambe, di ossa, di testa da giorni. Ma non li puoi deludere.

Tappa di montagna, al Giro, sole e cielo terso, sfondo ideale per il bianco Cervino e per il bianco Aru: c’erano i suoi tifosi, con le bandiere della Sardegna. Lo aspettavano e lui se li aspettava. Le strade non sono quella bolgia dei tempi di Pantani, il ciclismo non tramonta, ma sul Cervino non sono saliti in moltissimi. Tuttavia, i tifosi di Aru c’erano, a sventolare una bandiera che è orgoglio, che non è baggianata pseudopolitica, ma è storia vera, non inventata per il consenso degli ultimi decenni, come certi partitini italioti. Quella bandiera è storia e orgoglio: e Fabio Aru, col mal di gambe, non poteva non onorarla.

Giro d?Italia 2015

Una risposta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.