bimbaVanessa felice, sulla sua bici alta mezzo metro. C’era anche lei, piccola donna, alla sua festa: Vanessa sulla sua bici da corsa, 6 anni e qualche dente in meno dentro a un sorriso grande, meraviglioso. La più piccola del gruppo era lei, la piccola Vanessa con la sua casacca gialla e la mimosa sul casco. Felice. Non sa cosa vuol dire vincere, non sa cosa vuol dire perdere, ma sa che la bicicletta è meravigliosa.

Sorrisi, bici e solidarietà. Ieri, domenica 8 marzo, la terza edizione di Pedalata per Lei ha festeggiato le donne nella splendida cornice del Lago Maggiore, baciata dal sole primaverile. A poche settimane dalla prova di Coppa del Mondo la Cycling Sport Promotion ha reso così omaggio alle donne con una festa a pedali, organizzata in collaborazione con Cyclemagazine e La LibEreria, promuovendo anche un piccolo gioiello a disposizione dei ciclisti varesini: la pista ciclabile che collega Laveno Mombello a Cittiglio.

A Laveno Mombello si sono presentati ciclisti di ogni età, con la voglia di stare insieme, anche per fare un piccolo gesto di solidarietà: la Pedalata per Lei, infatti, ha promosso e contribuito a finanziare i progetti Tecno Mama, nei Paesi del Sud del mondo, realizzati dal Cast, un’organizzazione non governativa che ha sede proprio a Laveno Mombello. Una parte dei fondi saranno devoluti anche allAsilo Nido di Laveno Monbello.

flaviano3

Foto di Flaviano Ossola

Squadre giovanili e femminili (in ricognizione sulle strade che saranno teatro della gara di fine marzo) si sono uniti al gruppo, che ha fatto sosta, come da tradizione, al Museo Alfredo Binda di Cittiglio: ad accogliere la Pedalata per Lei, vi era anche la banda musicale del paese, che ha contribuito a rendere l’atmosfera ancora più festosa. Tra gli altri  hanno partecipato l’elite di Somma Lombardo Martina Biolo (Aromitalia – Vaiano – Fondriest), unica professionista della provincia di Varese che prenderà parte al “Trofeo Alfredo Binda”, le juniores del G.S. Cicli Fiorin Cycling Team e del bergamasco Team Valcar – PBM, che hanno sfruttato l’occasione per testare il percorso del “Trofeo Da Moreo – Piccolo Trofeo Alfredo Binda”, le allieve ed esordienti della formazione varesina Ju Green A.S.D. – Gorla Minore ed i Giovanissimi delle squadre S.C. Orinese e Remo Calzolari – Da Moreno.

Foto di Flaviano Ossola

Foto di Flaviano Ossola

Presenti in bicicletta anche il presidente della Cycling Sport Promotion Mario Minervino, l’assessore allo sport di Laveno Mombello Roberto Bianchi e l’assessore del comune di Cittiglio Laura Poroli.

La conclusione, a Laveno Mombello, ha riservato una piccola sorpresa con un flash mob organizzato sul lungolago, naturalmente in omaggio alle donne in bicicletta.

Archiviata la festa, ora la Cycling Sport Promotion si prepara a organizzare l’evento clou, la grande giornata di gare del 29 marzo con la prova di Coppa del Mondo femminile (il trofeo Alfredo Binda) e il Trofeo da Moreno riservato alle donne Junior.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.