Aveva 88 anni, se n’è andato. Lino Messori, telaista, artista, innamorato del suo lavoro: l’Italia è diventata un grande Paese grazie a persone, tante, che come lui, non si sono accontentate e nel proprio lavoro ci hanno messo l’anima.

Metterci l’anima: è così che si fa la differenza, nello sport, come nella vita. Fare biciclette, costruire telai è un mestiere che non si può fare per tutta una vita, senza metterci l’anima. Lino Messori è stato un maestro di tanti, di una generazione di telaisti che oggi sta avendo fortuna grazie al ritorno del vintage e della bicicletta in acciaio: la bici fatta con i calli alle mani, la bici pensata e costruita dall’uomo e dalla sua passione.

Lino Messori se n’è andato, ma ci ha lasciato tanto. Rip.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.