Non si può capire cosa sia una Criterium finché non si son viste dal vivo le facce e i polpacci dei partecipanti e l’eccitazione del pubblico. Le criterium sono gare su percorso urbano ripetuto più volte, classiche del ciclismo già nel dopoguerra, negli ultimi anni sinonimo di “clandestinità” e ora sempre più competizioni con tutti i crismi che attirano, non solo ciclisti urbani e bike messenger, un numero crescente di ciclisti in odore di professionismo. E il loro fascino cresce vertiginosamente quando queste corse si celebrano di notte tra atleti (spesso parecchio tatuati) e biciclette rigorosamente a scatto fisso: tecnica, esperienza (e adrenalina) obbligatorie.

Il team Cinelli è atteso a Milano

Il team Cinelli è atteso a Milano

Regina delle criterium è la Red Hook che si correrà il sabato 11 Ottobre a Milano e che si è rapidamente affermata come una delle più eccitanti gare ciclistiche del mondo. Nata spontaneamente e clandestinamente nel quartiere “Red Hook” di Brooklyn a New York, da cinque edizioni Milano è una delle tre tappe del circuito Red Hook Crit, insieme a New York e Barcellona.

Secondo l’ideatore, David Trimble, in questi giorni in città a organizzare l’evento, “Milano è stata la prima città oltre Brooklyn ad ospitare la gara. La riteniamo la nostra seconda casa.”

Martedi 7 Ottobre nella spazio Garibaldi di Expo Gate sarà possibile incontrare i protagonisti di questo mondo e ascoltare il racconto di questa evoluzione direttamente dalla voce di alcuni atleti icona delle criterium. Rider urbani che hanno vista nascere la Red Hook, veri e propri “guerrieri della notte” di una realtà che negli ultimi anni è cresciuta moltissimo, con sponsor importanti e atleti provenienti da tutto il mondo, e che ora corre sul filo del rasoio del professionismo.

Alfred Bobé

Alfred Bobé

Durante la serata organizzata da Ciclica.cc che ha promosso Ride in Circle, ascolteremo personaggi come Alfred Bobé Jr., sangue portoricano cresciuto tra il Bronx e Brooklyn, leggenda vivente del mondo dei bike messenger, unico rider al mondo ad aver vinto quattro volte l’alley cat Monster Track di New York City.

Giorgio Vianini sarà un altro rider protagonista della serata. Attivista della scena milanese ed italiana nell’organizzazione delle “crit”, ideatore del circuito Lambro-Crit, Giorgio Vianini ha fortemente contribuito alla diffusione ed all’evoluzione della scena “track-bike crit” in Italia, portando i corridori nostrani ad alti livelli nelle gare internazionali. Se la Red Hook come seconda patria ha scelto Milano, è grazie al terreno fertile che ha trovato e al contributo di attivisti e atleti come Giorgio Vianini.

Sia Alfred Bobé Jr che Giorgio Vianini sono in forza al Team Criterium Cinelli-Chrome, la squadre del marchio Cinelli attualmente leader della classifica a squadra. Sarà della serata anche Stefania Baldi, del team Desgena, la messenger milanese dominatrice della classifica femminile.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.