Luci rettangolari e ascensori e pioggia, ecco di cosa è fatta una città! Semafori e motori, rumori ed urla appena partorite da una televisione a colori…Ecco dov’è una città! Le facce della gente sembrano nuvole basse e misteriose che brancolano nel buio di una notte senza stelle! Nascosto in quel mondo color dell’alluminio, un uomo pedala nell’ombra come un fantasma, come un ladro, come un principe delle tenebre…Non è un vampiro, ma la sua eleganza da lupo solitario spaventa gli occhi! Sulla sua nera bicicletta, l’uomo infila l’orizzonte scomparendo nella polvere nera di una città che dorme e non sogna…Su quella bicicletta silenziosa e lucida, lo sguardo di quell’uomo è un’occhiata da cinema in bianco e nero che emana un fascino affilato come la lama di un coltello…Chi mai sarà quel personaggio che sembra uscito da un gotico romanzo? Dove andrà quel fantasma a spaventare le illusioni? Rombano i motori di una notte finta ed innaturale e i taxi ingoiano vite a più non posso! Luci intermittenti e lampi e pioggia, ecco di cosa è fatta una città! Strade senza fine e ombre solitarie appena uscite da una televisione a colori…Ecco cos’è una città! Le facce della gente sembrano porfido e segreti, foulards dall’aria triste che brancolano nel buio di una notte senza stelle ed in quel buio, come un principe della notte, un lupo solitario travestito da ciclista scompare nel blu ansioso ed intermittente di una sirena, nell’indifferenza di un presente color dell’alluminio!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.