Di Alessio Berti

Padova, radiosa e soleggiata, in una domenica mattina di metà settembre: mentre cittadini e turisti passeggiano tranquillamente per il centro storico, ecco passare un gruppo di ciclisti che sembra uscito da un’altra epoca. Uomini, donne, ragazzi, bambini, nonni, mamme, fidanzate: ciclisti romantici. Sembrano personaggi di un racconto di Jules Verne. Eleganti, allegri, su biciclette che hanno sfidato il tempo: lucide come fossero uscite oggi, dalla bottega del vecchio ciclista, primo Novecento.

53Mentre Padova si prepara all’Expobici, il salone della tecnologia ciclistica, ecco un assaggio poetico di un ciclismo d’altri tempi: il Tweed Ride non è roba da nostalgici, è un flirt tra bici, eleganza e romanticismo.

Un modo di stare insieme, con stile, come fosse un flash mob: sorrisi spensierati e dettagli curati, dai baffi dei gentlemen, ai pizzi delle signorine: fantasia e gusto retrò.

Il Tweed Padova è una “perla” del Vintage Festival, una rassegna nata nel 2009, grazie a Ferruccio Ciferni, aiutato e assistito dai ragazzi di Ciclopica.

Al centro culturale San Gaetano, una domenica di settembre si colora di allegria: pedalatori anni Venti, Cinquanta, Settanta. Ogni partecipante sceglie l’epoca che preferisce e contribuisce a creare un gruppo davvero senza tempo. E poi via, negli angoli più belli di Padova, da Sant’Antonio a Prato Della Valle (dove si disputò la prima corsa ciclistica italiana, il 15 luglio 1869), da Piazzia dei Signori al caffè Pedrocchi, dove il gruppo si ferma per un momento di condivisione e ristoro.

43

Al termine della pedalata, sponsorizzata da Proraso, vengono premiati i ciclisti più originali: il “mini tweed”, il giovanissimo Giovanni Bisighin, che ancora la barba non ce l’ha, ma pensando al futuro già riceve un set Proraso. E poi premi per la signora più elegante e per il ciclista più originale.

E poi, nel gruppo, spicca Ferruccio, nome italiano, aspetto british con la sua voglia di aggregare: il vintage spopola grazie allo spirito di persone come lui, spinte dalla voglia di fare incontrare persone e di stare insieme.

Il prossimo Tweed ride? Fine settembre, il 28, a Milano. Cambia lo scenario, cambiano i volti, ma lo spirito rimane lo stesso.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.