Già se dici Castellania ti vengono i brividi. E non di freddo. Nonostante il clima insolito di questi giorni. Dici  29 giugno, poi, sempre a Castellania, sui Colli Tortonesi per meglio circostanziare da un punti di vista geografico, e si aggiungono anche i ricordi. Una cento colline di ricordi. E di campioni del passato che sono volati via (proprio da una bicicletta) e ancora sono lì ad essere ricordati, con rispetto, per meglio dire pedalati. Proprio così, perché su quelle strade si allenavano Fausto e Serse Coppi, quest’ultimo se ne volò via dopo una botta di troppo alla testa (forse su un binario del tram), a Torino, al Giro del Piemonte. Era il 29 giugno del 1951.

Dici Castellania e pensi a Fausto e a Serse. Ma da oggi, anzi da tre anni, dici anche LaMitica. Fatta e pensata proprio per continuare con i brividi. Una ciclostorica che ci ha messo pochi anni ad assurgere al ruolo che merita. Da mitica appunto. Quella corsa domenica 29 giugno, non una data a caso vedi un po’, nonostante il meteo poco incoraggiante, ha visto una sfilata di 270 Ciclostorici, provenienti da ogni parte d’Italia e da Oltralpe, che hanno onorato la terza edizione, valida anche come nona Tappa del Giro d’Italia d’Epoca.

Si pedala sulle strade di Fausto e Serse Coppi

Si pedala sulle strade di Fausto e Serse Coppi

I ciclostorici hanno pedalato lungo le strade in cui cominciarono a correre Fausto e Serse Coppi e l’occasione è stata proprio sfruttata al massimo per creare opportunità di ricordi, rassegne, eventi collaterali che hanno dato profondità a LaMitica. Di certo non solo una ciclopedalatastorica. Come ad esempio la parata dei Ciclostorici al Serravalle Designer Outlet nella giornata di sabato, vigilia della manifestazione, come la mostra di biciclette d’epoca, sempre nella medesima location, fino all’appuntamento di Tortona con Bellezze in Bicicletta – Tortona Retrò, in Piazza Malaspina nella giornata di domenica 29, che ha letteralmente calamitato l’attenzione del numeroso pubblico presente, con flash mob danzanti vintage, giochi d’epoca per bambini, la premiazione delle Bellezze in Bicicletta ma soprattutto con il benvenuto al numeroso gruppo dei Ciclostorici de LaMitica, che dopo aver fatto sosta al punto di ristoro, ha proseguito verso il traguardo di Castellania pedalando attraverso i percorsi immersi nei Colli di Coppi.

A LaMitica sfilano anche le Bellezze in Bicicletta

A LaMitica sfilano anche le Bellezze in Bicicletta

Raggiunto il traguardo di Castellania, posto proprio di fronte a Casa Coppi, e recuperato le energie con Agnolotto Party presso Il Grande Airone, tutti i partecipanti hanno potuto assistere alle premiazioni. Grazie a Festina Orologi (sponsor storico di Giro e Tour), Banca Mediolanum (da decenni legato al mondo del ciclismo e del Giro d’Italia che ha offerto la maglia originale azzurra dello scalatore del Giro d’Italia 2014 assegnata al vincitore della Cronoscalata d’Epoca di Sabato pomeriggio) e Pella Sportswear sono stati consegnati premi a numerosi partecipanti; ad estrazione sono state invece attribuite iscrizioni gratuite per l’edizione 2015, premi in natura offerti dal Comune di Castellania e maglie tecniche da ciclista.

Nota dell’organizzazione: l’evento è stato reso possibile anche grazie al supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, Chiara Gas, dell’Associazione Fausto e Serse Coppi a Castellania, Gamma Group, Lerta & C.srl, Ciclomania e altri partners dell’iniziativa stia diventando una classica per gli amanti delle due ruote vintage e del movimento cicloturistico slow, che contribuisce ogni anno a promuovere in maniera attiva la valorizzazione delle nostre risorse paesaggistiche e territoriali e la qualità dei suoi prodotti enogastronomici.

Un particolare ringraziamento va alle associazioni e ai volontari che hanno garantito la sicurezza e l’assistenza sui percorsi: Protezione Civile Alpina A. Calissano ANA Sezione di Alessandria; Club CB Pupo Emergenza Radio S.E.R. Gruppo di Tortona; Gruppo Protezione Civile Città di Novi Ligure; Gruppo Protezione Civile Città di Pozzolo Formigaro; Gruppo Protezione Civile ValleScrivia; Gruppo Protezione Civile Ass. Naz. Carabinieri Sez. di Tortona; AVA Ass. Volontari Ambiente; CAI di Tortona; Nonsolobike di Tortona; Croce Verde di Villalvernia e ancora tutte le staffette in moto che hanno preceduto e seguito la carovana dei ciclostorici de LaMitica. Un grazie doveroso va altresì ai Sindaci e ai Comandi di Polizia Municipale dei Comuni interessati dal transito de LaMitica Ciclostorica.

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.