Sarà tutto un lampeggiare. Lo promette, testuali parole, Francesco Moser, Moserissimo per tutti noi, che quest’anno è una delle voci ufficiali catalizzatrici dell’attenzione di chi pedala anche per beneficenza (ndr la sua maglia rosa del 1984 è stata appena venduta su eBay per 451 euro! per la ricerca sulla Firbosi Cistica a Trento). Moser come tanti altri, gente nota ma anche no, in bici torna ogni volta che può. E pedala anche per promuovere un evento notturno, milanese al cento per cento, che unisce tanti appassionati di due ruote e un sellino consapevoli che pedalare fa anche del… bene.

Lo fa perché partecipare tutti insieme all’evento “Luci in Bici” del 10 luglio 2014, a Milano, sosterrà il lavoro degli operatori di CBM in Africa.  E CBM è la più grande organizzazione non governativa impegnata nella lotta alle forme evitabili di cecità e disabilità nei Paesi del Sud del mondo. Sono migliaia le persone che vivono in zone rurali senza accesso ai servizi sanitari di base, per questo il lavoro degli operatori di CBM è prezioso e tante luci che si accenderanno nella nostra città saranno un bel segnale per tutti che si porta dietro in scia anche qualcosa di concreto, di cui c’è bisogno. Anche e soprattutto per accendere il cuore della gente più fortunata in favore di altri che lo sono meno.

Luci In Bici pedala per i progetti di CEM in Africa

Luci In Bici pedala per i progetti di CBM in Africa

Pedalare e contribuire a Luci In Bici significa tante cose. Significa anche portare un bici dove non ce ne sono. Grazie a un mezzo semplice come la bicicletta, persino in Africa si possono raggiungere i villaggi più isolati, dove si trovano bambini ciechi e con disabilità, che senza questo aiuto sarebbero perduti.

Non ci resta che accendere una lucina a testa e pedalare. L’appuntamento è fissato giovedì 10 luglio alle ore 20 presso i Giardini Pubblici Indro Montanelli. Dall’ingresso del Planetario partirà un itinerario che si conclude in Piazza Castello e lì, dalle 22, si continuerà a pedalare con la musica.

I Tetes des Bois, la sera del 10 luglio a Milano, in Piazza Castello, suoneranno in un concerto ecologico alimentato dall'energia di 128 pedalatori volontari!

I Tetes des Bois, la sera del 10 luglio a Milano, in Piazza Castello, suoneranno in un concerto ecologico alimentato dall’energia di 128 pedalatori volontari!

L’avete voluta la musica? E allora pedalate! Il primo eco spettacolo al mondo sulla bicicletta alimentato a pedali è una delle più affascinanti proposte di questo “Luci in Bici”. Alla portata di tutti. Per la prima volta in assoluto l’energia elettrica che illuminerà il palco sul quale si esibiranno i Tetes des Bois, lo farà suonare grazie a 128 spettatori volontari, che con le loro biciclette agganciate a uno speciale cavalletto collegato a una dinamo, pedaleranno per tutta la durata dello spettacolo. Sarà l’energia di queste pedalate a diffondere musica e allegria, ma soprattutto la volontà di sostenere il lavoro di CBM in Africa.

Per gli amanti dell’arte non finisce qui lo spettacolo. Oltre alla musica ci si può sbizzarrire con la creatività in bici! Per illuminarla, in fatti, potrai inventartele tutte. Una giuria di eccezione premierà sul palco la bicicletta illuminata nel modo più originale ed in premio, ci sarà una bici realizzata da “Cicli Lombardo“.

Ci sarà anche un Light Contest a Luci in Bici edizione 2014

Ci sarà anche un Light Contest a Luci in Bici edizione 2014

A questo punto non resta che iscriverti.  Per pedalare anche metaforicamente con Luci in Bici basta una donazione minima di € 10 con cui sosterrai il lavoro degli operatori di CBM. L’iscrizione ti darà inoltre diritto al tuo KIT ricco di soprese e alla pettorina che ti permetterà di partecipare allo Speciale Light Contest. Questo il link per iscriversi e sapere tutto: http://www.luciinbici.org/

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.