L’hanno paragonata ad una Liegi Bastogne Liegi e certo le difficoltà non mancheranno nella cicloturistica vintage in programma per il primo giugno in provincia di Treviso. Territori spettacolari, ristori raffinati (le bontà locali saranno servite dai ragazzi della scuola alberghiera) e diversi percorsi. Ecco il comunicato dell’organizzazione: 

Strade bianche e biciclette d’epoca. Il ricordo di Ottavio Bottecchia e l’epopea della Grande Guerra. Il tutto, colorato di rosa. Il rosa del Giro d’Italia che proprio in quei giorni, tra il 28 e il 30 maggio, attraverserà la provincia di Treviso.

E’ iniziato il conto alla rovescia in vista della Strade Bianche Altamarca Vintage – Trofeo Ottavio Bottecchia, cicloturistica d’epoca che quest’anno anticipa da settembre al 1° giugno, essendo inserita tra gli eventi collaterali della 19^ tappa del Giro d’Italia, da Bassano del Grappa a Cima Grappa.

La Bottecchia_percorso_bSarà una suggestiva corsa in bici che, lungo i 140  chilometri di un percorso completamente rinnovato, toccherà alcuni dei luoghi simbolo della vita di Bottecchia: dal paese natio, Colle Umberto, alle terre del Piave e del Grappa, dove il trionfatore di due storiche edizioni del Tour de France (1924 e 1925), corse e vinse alcune gare ad inizio carriera.

La Strade Bianche Altamarca Vintage – Trofeo Ottavio Bottecchia onorerà anche i luoghi che sono stati teatro delle vicende decisive della Prima Guerra Mondiale. Dopo la partenza da San Vendemiano e il transito per Vittorio Veneto, il tracciato della corsa si snoderà tra le colline del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg. Quindi attraverserà il Quartier del Piave, passando anche per l’Isola dei Morti. Da qui, oltrepassando la linea del Piave, si dirigerà verso il Montello e le colline asolane, per poi andare a concludersi a Semonzo, all’inizio della salita del Monte Grappa.

“Sarà un tracciato di notevole pregio storico e naturalistico – spiega il responsabile organizzativo Mauro Piccin -. Lo paragonerei alla classica del Nord Europa Liegi-Bastone-Liegi.  La corsa alternerà tratti di sterrato e d’asfalto, ma sempre su strade poco trafficate. Sono previsti 15 chilometri di salite, senza particolari dislivelli (pendenza media al 4%, ndr). Chi è meno allenato potrà affrontare il percorso corto: 70 chilometri, con partenza e arrivo a Semonzo”.

Organizzata dall’Associazione Altamarca e Asd ViviBike, in collaborazione con il Gal Altamarca Consorzio Vivere il Grappa,  Asd Team Macro e il Comitato Tappa Giro d’Italia di Bassano, la Strade Bianche Altamarca Vintage – Trofeo Ottavio Bottecchia è dedicata alle bici d’epoca, ossia a biciclette costruite prima del 1987. Ci saranno “due ruote” da corsa, ma anche biciclette che un tempo erano usate dai militari, oppure da postini e fornai. E l’abbigliamento di chi pedala sarà in linea con l’epoca a cui risale la bici.

Le iscrizioni sono aperte. E’ previsto un omaggio speciale – un pacco gara con prodotti enogastronomici tipici e una bottiglia di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg dell’Altamarca con etichetta dedicata all’evento – per chi s’iscriverà entro il 19 maggio o acquisterà il pacchetto “Ottavio Bottecchia” che comprende altri due appuntamenti, la Slow Bike “Città di Bassano”, del 31 maggio, e la Slow Bike “Mangia e bevi”, del 2 giugno. Per ospitalità e pernottamenti: agenzia Sommelier Tour (www.sommelietour.it). Per altre informazioni:  www.laottaviobottecchia.it.   

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.