profile_pic_fb.largeAli Zahid, Niv Yahel, Adil Aftab e Sohaib Zahid sono nomi che fanno pensare all’Asia, all’Oriente, a luoghi esotici tra Arabia e India. E, invece, te li ritrovi in Canada, a Toronto, a formare una squadra di designer: il loro prodotto, su cui hanno investito, è una bicicletta. Una bici nata da una visione, da una grande visone ed è quello che rende entusiasmante questo mondo delle due ruote. Un oggetto apparentemente semplice, come la bicicletta, ispira pensieri e progetti di grande portata, oggi come ai tempi dei pionieri.

L’idea di questa squadra di designer si chiama Valour, in pratica una bici col Bluetooth: ovvero comunica con lo smartphone per ricevere indicazioni stradali e trasmetterle al ciclista con indicazioni a Led che sono visibili sul manubrio stesso. Il sistema a Led lo avevamo già presentato per un navigatore nato, più o meno, con le stesse modalità: da uno studio di giovani designer pubblicato in un sito di raccolta fondi.

La società dei quattro designer si chiama Vanhawks e hanno messo il loro progetto su Kickstarter, un sito di foundrising e vendite online: ebbene il loro progetto ha raccolgo in poco tempo ben 393.000 dollari in donazioni. E le bici in vendita costano dai 999 ai 1.049 dollari, più spese di spedizione.

brick offce full(1)

La tecnologia brevettata fa di questa bicicletta un modello ideale per i pendolari e per i ciclisti urbani. Sul telaio sono installati sensori in grado di segnalare la presenza di un’auto alle spalle in avvicinamento, garantendo la sicurezza quando la visibilità viene meno (l’angolo morto). Questi particolari sensori, registrano tutti gli altri dati che si richiedono per la navigazione e l’attività motoria e sportiva: dalla distanza percorsa alla velocità, fino alle caloria bruciate.  Tutti questi dati si sincronizzano con lo smartphone, che può diventare dunque anche uno strumento prezioso per migliorare sia la circolazione urbana, sia l’allenamento, nel caso in cui la bici viene utilizzata per lo sport. Inoltre, questa applicazione, tramite Smartphone prevede anche una funzione che consentirebbe di localizzare e ritrovare la bici anche se dovesse essere rubata.

ali«Crediamo che andare in bicicletta debba essere un divertimento, non una fatica. A tal fine, cerchiamo di eliminare la scomodità dalla vita dei pendolari e sostituire lo stress con il piacere»: parole molto semplici, che sembreranno banali, ma che nascondo una visione ampia. La visione di Ali Zahid (nella foto qui a fianco) e dei suoi colleghi.

La Valour è realizzata in fibra di carbonio, con geometrie che privilegiano in comfort. Il suo design ergonomico allevia la pressione sulla schiena, colonna vertebrale e glutei, mentre fornisce un trasferimento ottimale di potenza e un livello di comfort senza paragoni. Le spalle, parte posteriore del collo, e le mani prendere una quota maggiore nel sostenere il carico, con un conseguente, stile di guida attivo più versatile.

La semplicità straordinaria della bicicletta stupisce e incuriosisce sempre, più che mai: i designer sono al lavoro, da un banale colpo di pedale nascono idee ogni giorno.

Water Full

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.