Foto di Roberto Bettini

Foto di Roberto Bettini


E’ sul Carpegna che ho preparato tante mie vittorie.
 
Non ho bisogno, prima di un Giro o di un Tour, di provare a una a una tutte le grandi salite.
 
Una sola volta, se ricordo bene, sono andato a dare un’occhiata in anticipo al Mortirolo e al Montecampione. 
Ma in macchina.
E non mi è servito neanche molto.
 
Il Carpegna mi basta.
 
Da Coppi in poi e’ una salita che ha fatto la storia del ciclismo e ogni tanto anche il Giro ci è passato.
 
Io non le conto più le volte che l’ho fatta, allenandomi.
 
Direte che sono un tradizionalista.
 
Forse sì.
 
Sempre ad allenarmi sulle stesse strade di casa.
 
Sempre a spingere gli stessi rapporti, gli stessi che uso in corsa.
 
Sempre in giro senza borraccia, perché mi bastano quelle quattro fontane che so io dove sono.
 
Una proprio a Carpegna.
 
Marco Pantani

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.