di Guido P. Rubino

Biciclette e volti. Le prime tirate a lucido e preparate per l’evento, i secondi che diventano maschere che sembrano non aver mai interpretato altro. Dite la verità: li vedete questi ciclisti, il lunedì, in ufficio, in officina, a scuola, in reparto oppure, solamente, in automobile? Sono così perfetti nel loro ruolo che sembrano non averne mai avuto altro. O quasi.

Noi li abbiamo visti così e ve li presentiamo:

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.