“Ivverso c’è, se s’havvoglia davvero…”. Altro contesto, altro sport, altre persone a parlare. Le parole sono quelle di Giancarlo Brocci, l’inventore dell’Eroica alla presentazine del suo libro (“L’Eroica, storie, imprese e sogni sulle strade bianche, Giunti 2014). Mentre il calcio celebra la sua malinconia a Buonconvento, in provincia di Siena, lo sport sorride nello sgambettare dei Giovanissimi. Maschi e femmine che si sfidano tutti insieme in circuito come preludio dell’Eroica Sud, l’evento nell’evento.

Giancarlo Brocci presenta il suo libro

Giancarlo Brocci presenta il suo libro

Il verso c’è, basta ripartire dai giovani e dalla storia dello sport. Si può parlare di biciclette che furono, tornate fiere nelle ciclostoriche, oppure di rugby, nelle maglie portate direttamente dal museo del rugby.

Storie di sport, storie di fatica che diventa bella. Storie di onore, in cui l’applauso va anche agli avversari. Una bella idea di TuscanyGo, l’associazione sportiva che gestisce l’Eroica Sud.
Il numero ormai è sulla maglia. Nella notte bianca di Buonconvento vanno la musica e la birra. Magari l’ultima grappa in dialetto veneto, perché i 300 pronti al via sono da tutta Italia. Giusto il tempo dello “struiscio” serale, tra le vetrine di una gioielleria che non espone monili, ma gioielli di lavoro italiano, come certi telai in acciaio che sono lì, a far impallidire il carbonio ultraleggero.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.