Festa grande a Castiglione della Pescaia per l’apertura ufficiale delle “Giornate europee dello sport”, la lunga serie di eventi che celebra il traguardo raggiunto dalla “Piccola Svizzera” d’Italia, diventata “Comune europeo dello sport” per il 2014. Un riconoscimento prestigioso per Castiglione, in quanto in tutta Europa soltanto 40 comuni possono vantare tale titolo, che significa sopratutto poter contare sullo sport come eccellenza per promuovere il territorio. Il programma delle “Giornate europee dello Sport” che si concluderà a giugno prevede più di 100 eventi: di questi 55 sono manifestazioni sportive, mentre le altre sono iniziative che puntano sulle particolarità del territorio.

castiglione della pescaiaNel ricco calendario delle Giornate Europee delle Sport si contano eventi di forte rilievo, sia a livello nazionale che internazionale. In particolare, la tappa della Coppa del mondo di Para-ciclismo dall’8 all’11 maggio, ma anche molti altri eventi che porteranno a Castiglione della Pescaia atleti nazionali e internazionali di molte discipline, come il meeting di atletica leggera dal 24 al 25 maggio, organizzato dall’Associazione Atletica Castiglionese insieme alla campionessa Elisabetta Artuso, il trofeo internazionale di beach tennis dal 6 all’8 giugno sulla spiaggia adiacente all’Ex piazzale Marystella sul lungomare di via Roma e i numerosi appuntamenti in programma per gli appassionati di ciclismo, molti dei quali concentrati nella settimana dedicata a questo sport dal 14 al 18 maggio. Il 21° Giro della Maremma, “La Maremmana” prima cicloturistica per bici d’epoca e “Alla scoperta dei sentieri” una serie di visite guidate gratuite in MTB lungo i sentieri del territorio. Ed infine, gli appuntamenti legati al mare: tante regate veliche tra il porto di Castiglione e quello di Punta Ala. Per gli amanti del kite e del sup, da non perdere è “Castle kite & Sup festival” nei giorni dell’1 e 2 giugno alla spiaggia di Levante.

Rasena SPA - INTERNO 3Lo sport è talmente radicato in questo territorio che anche le strutture ricettive dedicano particolare attenzione ad offrire servizi specifici che rappresentino l’eccellenza nel settore. Proprio in questa zona, in una pineta di 27 ettari, un’importante realtà svedese ha creato, nel 1960, quello che sarebbe diventato un punto di riferimento per l’ospitalità di tutta la Maremma, sia in Italia che all’estero: il Riva del Sole Resort & Spa, che riapre le porte il 18 aprile. Nata come struttura turistica per i lavoratori svedesi e le loro famiglie, oggi è un luogo che combina eco-sostenibilità e rispetto per l’ambiente con la cultura dell’accoglienza e i valori delle tradizioni toscane. Il complesso, che sin dalla nascita ha adottato una filosofia attenta, votata ad offrire servizi di altissima qualità agli sportivi, ha al suo interno una palestra aperta tutto l’anno e il Riva Watersports, un centro nautico situato nella lunga spiaggia privata del Resort. L’anima scandinava si può notare anche dal fatto che sia stata una delle prime strutture in Italia, già negli anni ’60, priva di barriere architettoniche. Proprio per questa sua vocazione, quest’anno ospiterà le nazionali paralimpiche inglese, svizzera e neozelandese, che parteciperanno al Para-cycling road “UCI WORLD CUP”. Ogni anno, inoltre, Riva del Sole ospita diverse società internazionali che la scelgono come location privilegiata per gli allenamenti di Triathlon. Quest’anno team tedeschi e austriaci saranno a Riva del Sole per allenarsi, e tra gli atleti presenti ci saranno giovani promesse che parteciperanno alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.