Sono 139 le cicliste, distribuite in 24 squadre, che parteciperanno al sedicesimo trofeo Alfredo Binda, seconda gara di riunione DSCoppa del Mondo donne 2014 in programma domani in provincia di Varese. Al  via ci saranno anche 13 campionesse nazionali oltre ad Elisa Longo Borghini, vincitrice della scorsa edizione. Tra le atlete maggiormente favorite per il successo va annoverata Elisabeth Armitstead, vincitrice della prima prova di Coppa del Mondo. Partecipano le nazionali di Australia, Francia e Polonia: “Dò il benvenuto a tutte le squadre partecipanti – ha dichiarato Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion – e ringrazio Cittiglio e Laveno Mombello per la disponibilità. Così come ringrazio le Istituzioni sul territorio che accoglie sempre con molto calore questo evento. Siamo felici dell’entusiasmo che suscita la “Piccola Coppa del Mondo e tutti i progetti di sviluppo del ciclismo giovanile. Ringrazio di cuore i collaboratori della Cycling Sport Promotion, le Istituzioni e gli sponsor perché sono sempre molto entusiasti della Coppa del Mondo. Noi continuiamo il nostro lavoro di promozione consapevoli delle difficoltà ma anche della gioia che il ciclismo suscita in tanti appassionati”

Elenco partenti

Cronotabella Elite

 

 

altimetria_elite low

 Planimetria generale

TROFEO BINDA

Il Percorso

Il trofeo Binda 2014 avrà inizio alle ore 13.30 da Laveno Mombello (VA).Il gruppo pedalerà in direzione di Monvalle, Leggiuno, Caravate, Gemonio e Cittiglio che si raggiungerà dopo 17 chilometri. Quindi la gara dirigerà a Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Rancio Valcuvia, Cassano Valcuvia, Mesenzana, Grantola, Cunardo, Bedero Valcuvia, Brinzio, Castello Cabaglio,Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio. A quel punto la gara percorrerà quattro giri di circuito di 17 chilometri per Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Cuvio, Comacchio, Orino, Azzio, Gemonio per un totale di km 123. Sono due le salite che caratterizzano la competizione; la Grantola, che il gruppo affronterà dopo 30 km dal via e la salita di Orino che, all’ultimo giro, sarà a soli 8 chilometri dall’arrivo.

 

TROFEO DA MORENO – memorial Ersilio Ferrario

Il Percorso

Il trofeo Da Moreno – memorial Ersilio Ferrario per juniores prenderà avvio alle ore 9.30 da Laveno Mombello e si concluderà a Cittiglio, dopo un percorso complessivo di km 62. Da Laveno si raggiunge Momvalle,Sangiano, Caravate, Gemonio e Cittiglio, poi quattro giri per Brenta e Casalzuigno, quindi la salita di Orino e l’arrivo in via Valcuvia. Partecipano alla competizione 125 atlete, fra queste la campionessa del mondo Amalie Dideriksen e la campionessa europea Greta Richioud, le nazionali di Francia, Lituania, Slovacchia ed una rappresentativa proveniente dalla Germania. Per questo motivo la gara è ormai conosciuta come “Piccola Coppa del Mondo”.

 

LE ATLETE TITOLATE IN COPPA DEL MONDO

– Moolman Pasio Ashleigh (Hitec Products UCK): CAMPIONESSA NAZIONALE SUD AFRICA

– Johnsen Cecilie Gotaas (Hitec Products UCK): CAMPIONESSA NAZIONALE NORVEGIA

– Brand Lucinda (Rabo Liv Women Cycling Team): CAMPIONESSA NAZIONALE OLANDA

– Armitstead Elizabeth (Boels – Dolmans Cycling Team): CAMPIONESSA NAZIONALE GRAN BRETAGNA

– Majerus Christine (Boels – Dolmans Cycling Team): CAMPIONESSA NAZIONALE LUSSEMBURGO

– Worrack Trixi (Team Specialized – Lululemon): CAMPIONESSA NAZIONALE GERMANIA

– Santesteban Gonzalez Ane (Alè – Cipollini – Galassia): CAMPIONESSA NAZIONALE SPAGNA

– Amialiusik Alena (Astana – BePink Women Team): CAMPIONESSA NAZIONALE BIELORUSSIA

– Bubnenkova Svetlana (Servetto – Footon): CAMPIONESSA NAZIONALE RUSSIA

– Schweizer Doris (Astana – BePink Women Team): CAMPIONESSA NAZIONALE SVIZZERA

– Liisi Rist (SC Michela Fanini – Record – Rox): CAMPIONESSA NAZIONALE ESTONIA

– Batagelj Polona (BTC City Lubljana): CAMPIONESSA NAZIONALE SLOVENIA

– Eugenia Bujak (BTC City Lubljana): CAMPIONESSA NAZIONALE POLONIA

 

DOMENICA 30 MARZO 2014

7:00-18:00               

Apertura Permanence – segreteria di gara

09:00-19:00

Apertura Sala Stampa ai giornalisti accreditati

 

TROFEO DA MORENO – memorial Ersilio Ferrario

7:15-8:15

Verifica licenze per gruppi sportivi e distribuzione numeri dorsali

8:30                    

Riunione direttori sportivi

8:45-9:20

Presentazione squadre e firma foglio di partenza

9:30

Partenza gara

11:15                  

Arrivo gara

 

TROFEO BINDA – Coppa del Mondo donne

12:15-13:15

Presentazione squadre e firma foglio di partenza

13:30                         

Partenza

16:45

Arrivo, cerimonia protocollare

17:30

Conferenza stampa della vincitrice e delle leader delle classifiche di Coppa del Mondo presso Sala Stampa

 

PER IL PUBBLICO:

Cittiglio   

Festa del Gemellaggio comuni di Cittiglio e Camerota

 

Laveno Mombello        

Fiori all’occhiello esposizione floreali

 

Cittiglio

ore 9,00                          

Apertura Villaggio Commerciale con prodotti tipici.

 

Laveno Mombello

ore 10,00

Corpo Filarmonico cittadino di Laveno Mombello.

Gruppo Folk “Sem Chi In scì” di Laveno Mombello

Sfilata in bici ragazzi scuole di Laveno Mombello

 

ore 11,30                        

Alza bandiera.

Picchetto d’onore Esercito Italiano.

Artiglieri in uniforme storica del reggimento artiglieria a cavallo di Milano.

Saluto Autorità.

 

Cittiglio

ore 14,00                        

Gruppo” Music Secrets March Ing” Cittiglio

Corpo Musicale“Amici della Musica” di Cittiglio.

Esibizione Gruppo Folcloristico i Tencit di Cunardo

 

reCycling

Nel ciclismo l’ambiente è parte integrante dell’esercizio fisico e proprio per questo il ciclista osserva sempre profondo rispetto per il territorio che osserva dal sellino. Così, tutela dell’ambiente e promozione del territorio, diventano parte del prezioso patrimonio che caratterizza il movimento ciclistico, filosofia fatta  propria dagli organizzatori degli eventi più in vista. Nasce di conseguenza “ReCycling”: il progetto con il  quale  l’UCI  ripropone con forza il tema ambientale.

Il  progetto,  avviato  dalla  CSP  con successo nel 2012, ha ottenuto il patrocinio unanime delle istituzioni nazionali e locali: il Ministero  dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, l’Assessorato all’Ambiente della Regione Lombardia e della Provincia di Varese, la Comunità Montana delle Valli del Verbano, il GAL dei Laghi e della Montagna, il GAL delle Valli del Verbano e il Comune di Cittiglio  hanno aderito e sostenuto le numerose

iniziative sviluppate.

Le microaree interessate sono:

➢Smaltimento dei rifiuti della manifestazione e pulizia stradale

➢ Impiego di Volontari dedicati alla gestione del progetto reCycling

➢ Utilizzo di cancelleria ecologica e di materiale eco-compatibile

➢ Sicurezza stradale

➢ Sensibilizzazione delle atlete e dei tecnici verso il rispetto dell’ambiente

➢ Presentazione nelle scuole del progetto re Cycling

➢ Promozione del territorio e dei suoi prodotti tipici

➢  Utilizzo di strutture ricettive che sposano la cultura del rispetto dell’ambiente.

 

Alfredo Binda, una favola dal 1902

Da sempre il ciclismo è nel cuore di Cittiglio e della provincia di Varese

Cittiglio, pochi chilometri a nord di Varese, è un paese piccolo, eppure conosciuto perché ha dato i natali al più grande campione che l’Italia abbia regalato al ciclismo mondiale: Alfredo Binda.

Nato nel 1902 e scomparso nel 1986, lanciato da un commerciante di biciclette italiano in Francia (a Nizza Binda collaborava con zio e fratello stuccatori), Binda fu ingaggiato dalla Legnano del mitico Eberardo Pavesi per dodicimila lire di stipendio annuo.

Debuttò ad alto livello nel Giro d’Italia del 1925, in teoria gregario, nei fatti libero di prendere iniziative: si dimostrò talmente ispirato da vincere la corsa rosa tra lo stupore dei tifosi. Fu l’abbrivio di una carriera ineguagliabile, fatta di 5 Giri come Coppi e Merckx (più uno… ad honorem: nel 1930 gli organizzatori lo pagarono per restare a casa), 3 titoli mondiali, 4 campionati italiani, 2 Milano-Sanremo, 41 tappe del Giro e 2 del Tour (purtroppo ne disputò uno solo, per motivi di sponsor), più mille altri trofei che stanno stretti in una bacheca pazzesca. Si ritirò nel ’36 dopo un rovinoso capitombolo alla Sanremo.

A guerra finita divenne ct della nazionale, riuscendo a far coesistere due galli come Bartali e Coppi: portò in Italia quattro maglie gialle (Bartali, due volte Coppi, Nencini) e due iridate (Coppi e Baldini). Furono lui e Gianni Brera a introdurre nel mondo del pedale il concetto di ammiraglia. Un campione straordinario, amatissimo ovunque, America compresa: il suo mito spopolò nell’era pre-televisiva, figurarsi che icona sarebbe stato se si fosse giovato dei media odierni.

La prima vita del Binda si chiuse nel ’96. Dopa due anni di stop, nel ’99 il comune di Cittiglio incaricò Mario Minervino di far risorgere la corsa. Detto fatto, divenne gara nazionale e poi internazionale, incoronando puntualmente fuoriclasse assolute e acquisendo un profilo di primo piano.

Dal 2008, persa la Sanremo donne, l’UCI ha designato il trofeo Binda come unica prova italiana di Coppa del Mondo, manifestazione inferiore solo a Olimpiadi e mondiali  per fascino e prestigio.

E’ insomma la gara più importante del calendario italiano e si corre proprio sulle strade care ad Alfredo Binda, che quando non gareggiava in giro per il mondo soleva uscire in bici col fratello Albino, ingoiando chilometri sugli stessi saliscendi della Valcuvia che impegnano le campionesse di oggi.

L’annuale festa del Trofeo Binda è anche l’abbraccio di una terra che trasuda passione per le due ruote. Infatti Cittiglio e l’intero Varesotto partecipano con calore all’evento, il coinvolgimento delle scuole assicura la diffusione attraverso lo sport di messaggi educativi alle nuove generazioni. L’edizione 2014, poi, avrà come sempre qualche novità sui percorso con partenza da Laveno Mombello, quindi la ciclabile fino a Cittiglio per la partenza ufficiale.

Sarà come sempre decisiva per Ia selezione definitiva la salita di Orino: un’erta che sta al trofeo Alfredo Binda come il Mortirolo al Giro  d’Italia e l’Alpe d’Huez, al Tour de France.

 

TV e Radio:

RaiSport 2: domenica 30 marzo dalle ore 21.40 alle ore 22.40

 

Tele Milano – Tele TV (Canale 12)

Solo Bici: giovedì ore 19.50 e in replica venerdì ore 21.30

Sport and Sport: venerdì ore 19.50 e in replica sabato ore 21.30

In streaming su: pctelevision.it

 

R55 (Canale 669)

Sportissimo giovedì ore 21.00 ed in replica sabato ore 22.00

In streaming su: tvdream.net

 

Tele Milano – Più Blu Lombardia (Canale 97)

Solo Bici: giovedì ore 20.15 in replica venerdì ore 19.0 e lunedì ore 13.30

Sport and Sport:  sabato ore 20.15 e in replica domenica ore 21.00 e martedì ore 13.00

 

Canale 2 (digitale 282)

Sportissimo: venerdì ore 20.00

 

TeleMilano City (Canale 288)

Solo Bici: giovedì ore 21.30 e in replica sabato ore 22.30

Sport and Sport: venerdì ore 21.30 e in replica domenica ore 22.30

 

One TV NBC (Canale 112)

Pop cycling; venerdì dalle ore 21.00 alle ore 22.00

 

Azzurra TV (Canale 19)

Ampio servizio sul TG sportivo alle ore 18.30

TG del 31 marzo 2014 ore 19.30

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.