Di Marta Villa

Portare sempre il sorriso sul volto e pensare solo a pedalare. È in questo modo che Giorgia Bronzini si presenta a Cyclemagazine all’inizio di una nuova stagione di gare ancora insieme al Wiggle Honda team.

Il team Wiggle Honda, squadra in cui milita Giorgia Bronzini

Il team Wiggle Honda, squadra in cui milita Giorgia Bronzini

I risultati della Bronzini parlano da soli, sono tanti, prestigiosi e hanno dato a Giorgia una credibilità  di atleta a tutto tondo che pochi sportivi hanno. Alla presentazione del team inglese Wiggle Honda questo l’abbiamo notato subito infatti, è lei il punto di riferimento per quasi tutte le atlete della formazione. «Da quando sono nella squadra, dal 2013, è come se avessi fatto un salto del fosso in lungo. Qui abbiamo veramente il massimo, da tutti i punti di vista, e ogni atleta deve esclusivamente concentrarsi a pedalare. Io, lo so, ho un carattere esuberante, ma qui ho avuto sempre la possibilità di pensare solo a far bene, in un ambiente rilassato dove ogni componente della formazione, dalle atlete allo staff, hanno un preciso ed esclusivo compito». Giorgia è veramente una vera “forza della natura” perché è lei un po’ il “capetto” del team, le giovani hanno per Giorgia quasi una vera venerazione… d’altra parte come dare torto a questo scricciolo dalle prestazioni esplosive e dalla simpatia dirompente?

Giorgia con Joshua Riddle, press manager di Campagnolo

Giorgia con Joshua Riddle, press manager di Campagnolo

Passando dall’inglese allo spagnolo nel presentare le ragazze agli sponsor ufficiali come Colnago, Campagnolo, Fi’zi:k, e altri, Giorgia ci ha confidato anche quali sono le sue aspirazioni per una fine carriera che speriamo possa essere molto, molto lontana.

«Spero proprio di poter far crescere qualcuno e per questo spero, in futuro, di avere una collaborazione con la federazione, per esempio nella pista. Qui in Wiggle Honda sto sperimentando un modo completo di fare ciclismo e spero di mettere la mia esperienza al servizio di qualcuno». Giorgia non si risparmia in consigli e idee, è una vera team leader quando queste parole significano riferimento e ispirazione.

Per finire, abbiamo anche conosciuto Giorgia sotto un aspetto tutto nuovo: la cucina, i sapori e il buon bere. Con la scuola alberghiera alle spalle la sua conoscenza in fatto di vino, prosecco vista la location della presentazione a Cison di Valmarino (Tv), ci ha fatto conoscere una Bronzini ancora più coinvolgente e simpatica. Dai racconti delle uscite in bici in allenamento dopo le prove pratiche alla scuola alberghiera ai racconti sulla mamma esperta cuoca Giorgia ci ha rivelato che anche quello è un settore che vorrebbe riprendere: «A me piace mangiare bene perché sono stata abituata così, a casa mia mamma è una grande cuoca e a me piace stare a guardarla, aiutarla e provare». Insomma una Bronzini che non ti aspetti, non solo ruote e tecnica su pista, ma anche tanta passione.

Il claim di Wiggle infatti, parla di passion e performance, noi non abbiamo dubbi: i risultati di Giorgia sono il frutto di una passione esagerata.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.