Strade Bianche 2013

La storia si ripete. Così recitava il titolo di una nota canzone dei Propellerheads e Shirley Bassey. È quanto sta per accadere a Siena: il cuore delle Strade Bianche batterà ancora. Domani.

strade bianche CSSilenziose arterie di polvere e sassi che fendono la quiete delle crete, mute per mesi e scalfite solo dal passaggio delle stagioni o da qualche ruota di macchina, domani torneranno a colorarsi dei colori delle maglie dei pro’, a vivere della voce dei tifosi. Ruote di biciclette e ammiraglie al seguito tireranno su quella nuvola un po’ magica, che porta indietro nel tempo, come quando si scoprono i teli sui mobili di una vecchia soffitta. Nel suono ovattato di quella nebbia artificiale le Strade Bianche riportano la campagna alla vita. Poi, di sera, tornerà il silenzio.

Oggi Siena è una città in fermento che si prepara ad accogliere una competizione unica, fatta di storia e cultura. Il percorso partirà da San Gimignano e attraverso le terre senesi, ripercorrendo ampi tratti di Francigena, approderà nella Piazza del Campo, cuore vibrante di Siena e dei senesi.

randonnèè val di merseRipercorrerà alcuni tratti del percorso delle Strade Bianche e comunque si articolerà per un 90 per cento di tracciato su strade secondarie a basso indice di traffico, anche l’emozionante Randonnèe Grand Tour della Val di Merse di domenica 9 marzo. Un tracciato che lambisce angoli di rara bellezza rurale.

logo SSWSiena sta vivendo una settimana dedicata allo sport. Per la prima volta è stata consacrata la Siena Sport Week, una settimana di eventi sportivi tout court, che hanno fatto agitare gli animi, come il mosto nei tini delle cantine dopo la vendemmia. Tanti quelli che hanno apprezzato, diverse anche le polemiche per aver portato il fitness dentro le sale del Santa Maria della Scala. Questo luogo, nel Medioevo xenodochio e foresteria dei pellegrini, poi ospedale fino alla recentissima metà degli anni ’90 e oggi complesso museale e centro culturale di bellezza ed eleganza, si è prestato per due giorni ad accogliere gli amanti del fitness con masterclass di zumba e power yoga. L’accostamento può sembrare forzato, ma lo sport è anche cultura, sacrificio, arte, colore.

mille migliaUna settimana è lunga e allora c’è posto per il ciclismo, ma anche per la Mille Miglia, che fa da sempre una delle sue tappe storiche a Siena, per il running, per le mamme che vogliono tenersi in forma insieme ai propri bambini.

sindaco siena maratonaSiena città d’arte, città di Palio, città di cultura, sport e sudore, anche quello del Sindaco che si è messo le scarpe da running insieme ai suoi assessori e si è cimentato nella maratona, sotto una pioggia battente.

Oggi è tornato il sole a Siena. Quello che accoglierà le biciclette d’autore di domani. Ma anche quello che piano piano torna a splendere su una città vituperata e schiacciata dai recenti eventi, che però ha ancora fiducia nel futuro. Anche Siena si ritrova nelle parole di Marco Pastonesi, che ne La Gazzetta dello Sport (2011) scrisse “perché la gente ama lo sport? Perché nello sport c’è giustizia. Perché nello sport, prima o poi, trionfa la giustizia. Perché nello sport, prima o poi, i conti tornano, arrivano i nostri, vincono i buoni”.

strada dolce strada

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.