1212043703Gisiger Daniel 1

Gisiger oggi ha 59 anni e allena la Nazionale elvetica su pista

Gisiger oggi ha 59 anni e allena la Nazionale elvetica su pista

Di Lorenzo Franzetti

Padroni del proprio destino: ognuno lo è, compreso Daniel Gisiger.  Moser entrò nella storia, Gisiger prese un’altra strada. Oggi è l’allenatore della Nazionale svizzera su pista e vive vicino a Aigle, dove sorge anche la sede dell’Unione ciclistica internazionale, ma trent’anni fa era il pistard che avrebbe potuto tentare il record dell’ora: lui, al posto di Moser. Era così, inizialmente, nei pensieri del dottor Enrico Arcelli, che fu il primo a pensare a un nuovo approccio per poter superare il record dell’ora di Eddy Merckx: «Ricordo bene quegli anni – racconta Gisiger -.  La proposta mi venne fatta nel 1982 proprio da Arcelli e dal mio patròn di allora, Erminio Dall’Oglio. Correvo per una squadra di Varese, la Hoonved-Bottecchia».

La scelta di Daniel Gisiger, per il dottor Arcelli, non era affatto casuale: «Nel 1977, al velodromo di Zurigo, avevo già stabilito il record dell’ora dilettanti, su pista coperta: avevo percorso 46,745 chilometri. Era un ottimo risultato e quel record fu battuto solo dieci anni dopo, da Ekimov».

Era il 1982, quando Gisiger arrivò in Italia, nella Hoonved diretta da Dino Zandegù

Era il 1982, quando Gisiger arrivò in Italia, nella Hoonved diretta da Dino Zandegù

Pistard e cronoman di grande spessore, seigiornista, vincitore di un trofeo Baracchi (in coppia con Contini) e di due tappe al Giro d’Italia, ma di fronte all’impresa della carriera, fece la sua scelta: disse no. Oggi, che ha 59 anni, ricorda quella vicenda: «Io avevo già il mio allenatore,  Paul Köchli e volevo che al progetto del record partecipasse anche lui. Solo che, Paul aveva appena firmato un contratto con la Vie Claire diretta da Bernard Tapie, al fianco di Bernard Hinault. Io volevo mettere in contatto Köchli con Arcelli, prima di giudicare e decidere avrei voluto quel confronto tra i due tecnici, che non si fece mai, perché Paul era troppo preso con la Vie Claire. E così, la questione andava per le lunge e, così, Arcelli e il team Enervit arrivarono a Moser, poi io ebbi anche problemi famigliari e l’idea non mi passò più per la mente».

Gisiger e Moser, in pista a Bercy nel 1984

Gisiger e Moser, in pista a Bercy nel 1984

Rimpianti? «A quei tempi ne avevo. Il record dell’ora, per me, era un sogno, un sogno alla mia portata. In quel 1984, quando Moser riuscì nella sua impresa, ho pensato davvero di aver fatto un errore. Poi passarono gli anni e me ne feci una ragione: la nuova tecnologia e il sapere scientifico del team Enervit, indubbiamente, furono all’avanguardia. Poi, i rimpianti sparirono: oggi non ne ho affatto, perché emersero, oltre a tutto quello, anche implicazioni mediche. La preparazione medica non è mai stata la mia filosofia».

Gisiger stabilì il record dell'ora dilettanti, nel 1977

Gisiger stabilì il record dell’ora dilettanti, nel 1977

Ne parlò mai con Moser, di quell’occasione sfumata? «Ci si vedeva alle corse, ma non avevo tanti contatti con Francesco. Lui su strada era di un altro livello. Non ne parlai, no, ma mi ero convinto, sul subito, che fosse una bella impresa. Poi, però, tutte quelle cose che sono emerse dopo, già in quegli anni, hanno un po’ cambiato la mia idea: insomma, mi riferisco alla collaborazione con il professor Conconi».

Gisiger terminò la carriera nel 1988, poi fece il papà a tempo pieno, di quattro figli, uno dei quali ha tentato senza fortuna, la strada del padre… Ora è un punto di riferimento della Nazionale svizzera su pista: «Stiamo lavorando alla squadra per l’Olimpiade di Rio 2016».

Tuttavia, anche nella Nazionale elvetica, la questione del record è tornata argomento di discussione, da quando si è sparsa la notizia che anche Fabian Cancellara potrebbe tentare l’assalto al primato: «Non è ben chiaro se è Fabian o la Trek a voler tentare il record. Tuttavia, se si convincesse, credo che avrebbe grandi possibilità di battere il record. Certo, io gli consiglierei di allenarsi un po’ di più su pista…». Insomma, Gisiger manda un messaggio a Cancellara: in pista, avrà chi saprà consigliarlo

135689653914571DanielGisiger1985

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.