Cristian Salvato e Amedeo Colombo

Grande successo per il primo corso di aggiornamento obbligatorio per i professionisti italiani tenutosi quest’oggi sotto la direzione del Settore Studi della Federazione Ciclistica Italiana, in collaborazione con la Lega del Ciclismo Professionistico e l’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani.

Dopo l’incontro mattutino riservato ai neoprofessionisti e il seminario formativo pomeridiano aperto agli stradisti professionisti, alle donne Elite, agli atleti del fuoristrada e paralimpici in cui si è discussso tra l’altro di etica nello sport, impatto economico delle sponsorizzazioni, rapporti con i media e della riforma del ciclismo, al Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore (PR) si è svolta la 76a assemblea elettiva dell’Assocorridori. I ciclisti professionisti italiani hanno eletto per acclamazione Cristian Salvato come loro presidente per il quadriennio 2013-2016. Professionista dal 1995 al 2001, campione del mondo della 100 km a squadre nel 1993 e nel 1994, è attivo consigliere ACCPI dal 2009 e oggi ha ricevuto il testimone da Amedeo Colombo, presidente ACCPI negli ultimi 10 anni che continuerà a rappresentare i corridori all’interno dalla Lega del Ciclismo Professionistico (LCP) e della Confederazione Italiana dello Sport (CIDS).

«Sono onorato della fiducia concessami dai corridori. Essendo stato in gruppo in passato e conoscendo da vicino il ciclismo attuale ho bene in mente quali sono i traguardi che dovremo raggiungere nei prossimi anni. Sono orgoglioso della squadra che è stata eletta insieme a me, prometto al mondo delle due ruote che ci impegneremo al massimo per il bene della categoria che rappresentiamo e il ciclismo tutto» ha commentato il nuovo numero uno del sindacato dei corridori italiani Salvato.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.