alceste-a-bicyclette-7

La bici, ancora una volta, protagonista di un film francese. Moliere in bicicletta è la traduzione italiana di una pellicola che in Francia ha riscosso e sta riscuotendo molto successo con il titolo Alceste à bicyclette. Con garbo, eleganza, la bici accompagna l’uomo, immersa in paesaggi e trame che fanno pensare. La bici è uno strumento, che guida dentro a pensieri, che porta a vedere se stessi e un mondo più profondo. Tra la terra e il mare dell’ile de Ré, un suggestivo scenario nell’Oceano Atlantico.

Teodora Film distribuirà in Italia questo film di Philippe Le Guay, che sarà presentato in anteprima nazionale al Torino Film Festival 2013 nella sezione Festa Mobile/EuroPop, e uscirà nelle sale italiane il prossimo dicembre.

La trama

Serge Tanneur, un tempo grande attore di teatro, si è ritirato da qualche tempo a vita privata. Ha iniziato a condurre una vita tranquilla, tra la solitudine dell’Île de Ré e le lunghe passeggiate in bicicletta. Quando il collega attore Gauthier Valence (Lambert Wilson), all”apice della propria corriera, gli offre il ruolo del protagonista nel Misantropo di Molière, Gauthier non riesce a rifiutare, riflettendo su come egli stesso negli ultimi tre anni sia diventato come il personaggio chiamato a interpretare. Ma appena inizia a provare, complice anche l’arrivo di una misteriosa italiana (Maya Sansa), comincia a sentire su di sé molta pressione. Che forse non sia il caso di tornare davvero in scena?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.