velocipede

Ormai è elettro mania… Almeno all’estero: i motori sono in crisi, i centauri scelgono la soluzione più economia. Dallo scooter si passa alla bici elettrica. In Italia, il boom ancora non c’è, ma la tendenza è in forte crescita, anche se il business non è assolutamente paragonabile a quanto sta avvenendo in Germania e nel nord Europa.

Elettro mania e design: al di là del business, i creativi si divertono a proporre di tutto e di più. Come il ritorno al velocipede! Con l’approvazione di un marchio importante, Basf.

Dalla Germania ecco l’ultima invenzione: si chiama Concept 1865 ed è il risultato di un progetto di Ding3000, studio di design tedesco, e BASF. Geometria ottocentesca, ma con un motore da 250 watt e un pacco batteria integrato alla sella. Telaio in carbonio, ruote in plastica. Leggero e, decisamente bizzarro.

La rivicinta del velocipede è iniziata, dunque: certo, i puristi della bici vera e propria storceranno il naso, ma l’elettro mania ormai non conosce limiti per la creatività.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.