DSC_8469

Le ottanta biciclette a disposizione dei cicloturisti in visita a Sint Truiden

Le ottanta biciclette a disposizione dei cicloturisti in visita a Sint Truiden

Di Lorenzo Franzetti

Erano gli sfigati. Per molti benpensanti, forse, ancora lo sono. Ai margini della società, in poco tempo sono diventati una risorsa vitale per una piccola cittadina fiamminga, Sint-Truiden. Sono l’anima del Fietspunkt della cittadina, famosa in tutto il Belgio per le sue mele e per le meravigliose ville nei suoi dintorni: Fietspunkt significa “punto biciclette”, in ogni città fiamminga ce n’è uno. Ma qui, a Sint Truiden, l’amminstrazione comunale l’ha affidato a cinque persone con storie difficili: personali e professionali. “Gente in grossa difficoltà che aveva bisogno di lavorare, per uscire da brutte situazioni, per colmare il divario tra loro e il resto della società”, spiega Hilde, che non si occupa in prima persona di queste persone, ma gestisce l’ufficio turistico che, a Sint-Truiden, vive di cicloturismo. “In pochi anni, abbiamo imparato a riparare le bici e ora gestiamo anche il noleggio pubblico, circa ottanta biciclette che teniamo parcheggiate vicino alla stazione ferroviaria”, spiega uno di loro, il più giovane. Che aggiunge: “Ero entrato qui, con una specie d’inserimento lavorativo, con un contratto di due anni anni, ma poi sono rimasto in officina. Come gli altri”. La social economy di una piccola cittadina di provincia, nelle Fiandre, produce un servizio che è a disposizione dei turisti, che vengono a migliaia in questa suggestiva località fiamminga del Limburgo, ma è difficile parlare di “integrazione” vera con il mondo del lavoro: “Sono arrivati qui, al Fitespunkt . Spiega Hilde -, ma non riescono a trovare un’azienda che li voglia inserire. Forse il pregiudizio, non si sa bene, ma l’esperienza con il punto bici del comune non è stata una cosa temporanea. Per noi sono una bella risorsa”.

Tra i vari servizi, garantiti dal fietspunkt, c'è anche il lavaggio bici aperto a tutti

Tra i vari servizi, garantiti dal fietspunkt, c’è anche il lavaggio bici aperto a tutti

Il loro servizio a Sint Truiden è attivo sette giorni su sette: i cinque meccanici cicloriparatori si alternano per sei giorni la settimana, otto ore ciascuno. E svolgono anche un servizio interessante: “Abbiamo una sorta d’intervento a chiamata su tutto il territorio comunale e dei dintorni: c’è un numero di telefono che i cittadini locali e i cicloturisti possono chiamare qualora si trovassero in difficoltà con la bicicletta, per guasti o altri problemi. Noi interveniamo, li raggiungiamo con una bici “di cortesia” e ritiriamo la loro bicicletta guasta che, su indicazione del proprietario, verrà consegnata al loro negozio di fiducia o all’officina da loro richiesta. Oppure, sempre su richiesta, prendiamo noi in carico la bici da riparare”. Non riescono a trovare lavoro, ma i cinque angeli custodi delle bici di Sint Truiden sono bene accetti anche dai meccanici ciclisti locali: “Non sono in concorrenza – spiega Hilde – fanno ciò che i negozianti non farebbero mai perché poco redditizio. Ma il loro servizio è importante”. Riparano le bici pubbliche, ma anche quelle dei postini o dei vigili urbani, sovvenzionati dal comune, ma preziosi per tutti. Ed erano convinti, fino a pochi anni fa, di essere soltanto degli sfigati…

i…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.